smartphone iPhone final

Gli analisti prevedono un calo di vendite di iPhone

Giuseppe Tripodi

L’analista Gene Munster, in una nota agli investitori inviata ieri, ha previsto che Apple spedirà 55 milioni di iPhone nel primo trimestre di quest’anno, al contrario della precedente stima che parlava di 62,5 milioni di unità. Questo calo nelle previsioni di vendite si riflette anche nelle stime per il trimestre successivo, le cui cifre sono scese da 48,5 milioni a 45 milioni di iPhone spediti entro giugno.

Come conseguenza di questo calo di vendite, anche gli incassi diminuiranno: le previsioni suggeriscono 55,8 milioni di dollari per marzo, contro le precedenti stime di 60,7 milioni di dollari.

D’altra parte, nei mesi scorsi, diverse agenzie hanno suggerito che Apple avrebbe ridotto gli ordini alle catene di produzione, che andrebbero a confermare le ipotesi che prevedono una diminuzione nelle vendite.

LEGGI ANCHE: Tecnologia in calo: agli utenti non interessano nuovi dispositivi e crescono i dubbi sulla privacy

Concludiamo segnalando un dato interessante: se nel trimestre che si conclude a marzo Apple avrà venduto meno di 61,7 milioni di unità, sarà la prima volta nella storia in cui la vendite di iPhone non sono aumentate di anno in anno. Probabilmente, così come il resto del mercato smartphone, anche gli iPhone hanno raggiunto il culmine e sono adesso destinati ad un periodo di assestamento.

Via: AppleInsider