Surface Pro 4 Type Cover - 11

Microsoft Surface Pro 4 Type Cover, la nostra prova (foto e video)

Nicola Ligas - Dopo aver recensito Microsoft Surface Pro 4, ecco le nostre impressioni sulla nuova Type Cover, compatibile anche con il precedente modello.

Dalla confezione del Surface Pro 4 mancava un accessorio: la nuova Type Cover. Microsoft ha deciso di non includerla in bundle col tablet, e questo è stato un errore, sia perché si tratta di una tastiera ottima sotto molti punti di vista, sia perché questa va a completare l’esperienza d’uso del tablet, rendendolo più un convertibile 2 in 1.

Microsoft ha migliorato praticamente ogni aspetto della precedente Type Cover, tanto che se aveste un Surface Pro 3 senza tastiera, è senz’altro questa quella che dovete acquistare. Rimane vellutata la parte posteriore, ma molto più bella al tatto, mentre la parte interna è in tinta ma più rigida.

LEGGI LA RECENSIONE: Microsoft Surface Pro 4 (foto e video)

Ampio il touchpad in vetro, reattivo e pronto nel rispondere, preciso nelle gesture, anche quelle a tre dita o nel pinch-to-zoom; tutta un’altra cosa rispetto a quello piccolo e meno efficace della precedente type cover.

Ed i miglioramenti importanti sono anche sulla tastiera, che finalmente presenta tasti ad isola abbastanza distanziati, grandi e precisi, con un feeling, anche sonoro, affine a quello di una “vera” tastiera. Per di più questa nuova Type Cover è anche retroilluminata su 5 livelli: non sarà la più intensa che abbiamo mai provato, anche perché la superficie vellutata della tastiera non riflette minimamente la luce, ma fa comunque il suo dovere.

Surface Pro 4 Type Cover - 8

L’aggancio magnetico al tablet è poi davvero solido, al punto che potreste anche sollevarlo direttamente per la Type Cover (ma non vi suggeriamo di “tirare troppo la corda”). Chiariamo poi che, quando la tastiera è chiusa per coprire lo schermo del tablet, non ci sono ulteriori collegamenti magnetici che la tengano vincolata a quest’ultimo, quindi basta inclinare un po’ il tablet, e la Type Cover si aprirà naturalmente.

Microsoft ha insomma confezionato un accessorio quasi perfetto, anche se rimangono dei limiti intrinseci. L’utilizzo su scrivania è infatti paragonabile a quello di una tastiera tradizionale, ma già inclinandola un po’, non essendo comunque del tutto rigida, a seconda di quanto calcherete la mano sui tasti questa può un po’ flettersi, ed alla lunga diventare fastidioso. Lavorare con la tastiera al di fuori di un piano di appoggio non è poi facile, perché dovrete comunque giostrare sia lo stand del tablet, che il fatto che non ci sia una connessione rigida fra tastiera e schermo.

Surface Pro 4 Type Cover - 12

Microsoft suggerisce di usare la cover come base d’appoggio per il tablet in tutte quelle situazioni in cui lo stand non basterebbe, ma a quel punto rinuncerete alla tastiera stessa, facendo in pratica venire meno il suo stesso scopo.

In termini di rigidità, e quindi anche di uso in mobilità, non raggiungerete insomma né flessibilità di un notebook né quella di un convertibile più tradizionale, sebbene il peso della Type Cover sia contenuto in 292 grammi, e sommandovi quello del Surface Pro 4 sarete comunque intorno al chilo e cento grammi, quindi a livello dei più piccoli e leggeri ultrabook.

E infine c’è il fattore prezzo: 155€ secondo Microsoft, anche se per fortuna online la si trova già a meno. È comunque una cifra elevata, soprattutto se la pensate sommata al prezzo del Surface Pro 4, che rende ancor più un peccato il fatto che non esista un bundle dei due prodotti.

A seguire trovate la video recensione completa, e tante foto dettagliate della Type Cover per Surface Pro 4.