Speech bubbles seamless pattern.

Google vorrebbe realizzare l’ennesima app di messagistica, per non farvi usare Google!

Nicola Ligas

Google Talk, Google Hangouts, Google Voice, Google Messenger: questi non solo i nomi più illustri delle tante incursioni di Google nel mondo della messaggistica, sia questa via voce o testo, via SMS o via internet. Pensate quindi che basti così? Il Wall Street Journal non è d’accordo con voi.

Google starebbe infatti preparando un nuovo servizio di messaggistica per dispositivi mobili, che non permetta solo di mettersi in contatto con i propri amici, ma di comunicare anche con degli appositi chatbot: una sorta di piccole intelligenze artificiali che rispondano alle domande degli utenti. Non pensate a cose troppo fantascientifiche: è un po’ come avere la Ricerca Google sempre a portata di mano, perché questa è già in grado di rispondere a domande piuttosto complesse, grazie alla potenza del knowledge graph costruito negli anni dall’azienda.

Per rendere il servizio ancora più potente, il WSJ riporta che Google vorrebbe permettere anche a sviluppatori di terze parti di integrare i propri servizi in appositi chatbot, in modo che gli utenti possano ricevere risposte a domande ancor più complesse, integrandosi ancor meglio con le app presenti sul proprio dispositivo.

LEGGI ANCHE: Facebook M, l’assistente virtuale “umano”

Google sarebbe al lavoro da almeno un anno su questa fantomatica app, e se l’idea di un ennesimo servizio di messaggistica fa alzare gli occhi al cielo, dal punto di vista degli uomini di Mountain View la cosa potrebbe avere senso, dato che la concorrenza si fa sempre più agguerrita e che Google rischia di perdere terreno non tanto nel campo delle chat, ma anche in quello della ricerca, in particolare nei confronti del colosso Facebook/WhatsApp.

Quest’ultimo è infatti ormai molto più di un “semplice” social network: è il luogo in cui la gente si informa su quello che accade nel mondo, in cui cerca informazioni su ristoranti, locali e altri luoghi, in cui guarda video, in cui comunica con i propri amici, e che minaccia di avere un assistente di tutto rispetto. Facebook è insomma sempre più il rivale da battere per Google, e la sfida potrebbe segnare la duplicazione di servizi già esistenti per noi utenti. Il punto è: quali sceglieremo alla fine nella nostra quotidianità?

Via: The Verge
  • dodicix

    Facebook e Informazione nella stessa frase, un ossimoro che mette i brividi. E’ il luogo delle “bufale” per antonomasia, ove oltretutto, quando gliene smonti una, ti senti ancora rispondere: “Nel dubbio, ho preferito condividere”. Con iscritti simili non c’è speranza, e sono la maggioranza. Lasciamo l’informazione ai professionisti, non al primo credulone che passa…

    • a’ndre ‘ci

      Ma quello non eè Facebook, è l’utenza media nel mondo…

      • dodicix

        Si… e no. Si, ma quanto meno, non secondo quello che vedo io per esempio su Google+, ove i condivisori di bufale non si sono mai iscritti, lasciando così il posto a utenti smaliziati e più “informati”, più interessati a cose ben precise, delle quali già hanno conoscenza, e che non cadono nei “trucchetti” dei creatori di disinformazione / bufale / spam. Magari è un caso e allora hai ragione tu, e tutto il mondo è paese. Finora ho avuto l’impressione che Google+ sia una vera isola felice, nascosta in un oceano d’acqua salata che non lascia speranze di approdo. E me la godo! 🙂

        • a’ndre ‘ci

          ehm… no, non è corretto…
          google+ ha molti meno utenti, quindi molte meno bufale.
          al contrario di fb, ha molto più spam (porno etc…), molte più catene tipo “condividi su 10 communities o muori” ecc….

          • dodicix

            Ehm… mai ricevuto uno “spam” in Google+ ! Non voglio contraddirti, ma porno, catene di S. Antonio, bufale e similia, non ne ho mai vista una. Zero assoluto! Altrimenti non te l’avrei descritto come il Paradiso Webbestre… 😉

          • a’ndre ‘ci

            Community android e photography… Sono piene…

          • dodicix

            Sarò in almeno dieci community su Android, e nessuna mi ha mai spammato. Sulla fotografia non saprei, non la seguo su G+.

          • a’ndre ‘ci

            secondo post del mio feed

            https : // plus . google . com/108063433708535184563/posts/WtCtj9YmYhJ

          • dodicix

            Pur togliendo gli spazi, non mi funziona il link: https://plus.google.com/108063433708535184563/posts/WtCtj9YmYhJ

          • a’ndre ‘ci

            “hot on google+”

            https : // plus . google . com/112644748741572377940/posts/UM9kVnpAqnn

          • dodicix

            Non so perchè, ma continuo a non vederne. Trovo solo queste che mi indichi tu. Non è che per qualche motivo, è lo spam che trova il tuo account Google? A me, e non voglio insistere oltre, non succede (ancora).

          • a’ndre ‘ci

            https : // plus . google . com/105749255391701874382/posts/jVrDrwBzajt

          • a’ndre ‘ci

            https : // plus . google . com/109477487459482115496/posts/ELfuNmjyaJA

          • Giampiero Barbato

            Un miliardo di utenti su G+ non è poca roba! Mai ricevute catene di S. Antonio et similia. Lasciateci G+ e tenetevi pure il vostro Facebook.

          • dodicix

            Concordo con te, salvo che non credo ci siano così tanti iscritti su Google+. A parte questo, ripeto che concordo in pieno. 🙂

  • Matteo Quetti

    Google dovrebbe concentrarsi su Hangouts, che è una buonissima piattaforma (chiamate e videochiamate presenti già da tempo, oltre ai messaggi). Dovrebbe essere velocizzato, dovrebbe avere la possibilità di inserire video, gli adesivi sono già una bella idea. Basta. Non servono altre app…..

    • Giampiero Barbato

      Concordo, Hangout andrebbe solo migliorata: più veloce nell’invio dei messaggi e nuovi contenuti da condividere (video e note vocale). Allora sarebbe davvero al TOP!

  • Matteo Bottin

    Ora, non vorrei fare il rompiscatole, ma, piuttosto di creare 20 app di messaggistica, inserire tutto in un’unica app no? E’ troppo difficile da concepire mentalmente?

    • a’ndre ‘ci

      È Google….

    • zooner!

      google è la stupidità fatta a genio

  • Simracing it

    Oramai Google non innova più… sta cosa l’aveva Microsoft dentro il suo messanger secoli fa.