I migliori smartphone del 2015

Emanuele Cisotti -

L’anno si è ormai concluso e, salvo qualche clamorosa eccezione, tutti i prodotti presentati durante l’anno sono ormai disponibili (e anche recensiti nella nostre pagine). Dicembre è il momento in cui si tira le fila, si guarda a cos’è successo durante l’anno e si decide cosa è andato bene e cosa è andato meno bene. È per questo che abbiamo deciso di mettere in ordine le nostre preferenze e farvi sapere quali prodotti o aziende meritano di vincere i nostri premi virtuali. Ovviamente è stato difficile stilare questa classifica e ci sono marchi e prodotti che sono rimasti fuori da tutte le classifiche, ma che magari non sono rientrati per poco. Scegliere i primi tre non è facile e siamo sicuri che ognuno avrà la sua opinione in merito. Fateci sapere nei commenti le vostre preferenze.

Se invece siete curiosi di sapere qual è il miglior smartphone Android al momento lo trovate nella nostra guida all’acquisto.

Iniziamo quindi con le nostre classifiche del 2015. And the winner is…

Miglior fotocamera

Samsung Galaxy Note 5 - 13

1° – Samsung Galaxy Note 5 / S6 edge+

La fotocamera utilizzata su tutti i nuovi top di gamma Samsung è sbalorditiva e per il primo anno permette a chi la utilizza di lasciare a casa la sua fotocamera compatta. Zoom a parte. S6edge+ e Note 5 hanno un paio di funzioni software in più rispetto ai più piccoli S6 e S6 edge, che altrimenti sarebbero stati anche loro qui in prima posizione. (Recensione)

2° – LG G4

Ma se l’attenzione è in buona parte concentrata sui top di gamma LG è impossibile non pensare anche a G4 che offre una fotocamera praticamente al pari, anche grazie al sensore di spettro di colore. Buono anche il software (con un ottima messa a fuoco su più punti), anche se leggermente inferiore a quello Samsung come numero di funzionalità. (Recensione)

3° – Apple iPhone 6s Plus

Apple dovrà probabilmente cambiare qualcosa per mantenere un posto al top nel mondo delle fotocamera il prossimo anno, ma per adesso il “salto” a 12 megapixel per mantenere questa terza posizione. Velocissimo (anche se scarno) il software, così come la stabilizzazione ottica dell’immagine. (Recensione)

Miglior autonomia

Oppo R7 Plus - 10

1° – Oppo R7 Plus

La batteria da ben 4100 mAh permette a questo Oppo R7 Plus di entrare nel nostro cuore come il prodotto che ci ha permesso di realizzare, senza troppo sforzo anche fino a 3 giorni di autonomia. Il tutto è molto interessante se consideriamo che comunque è uno smartphone abbastanza sottile. (Recensione)

2° – Oukitel K6000

La batteria da 6000 mAh di questo smartphone è assolutamente in linea con le aspettative. Certo, il prodotto di per sé è un piccolo mattone, ma se l’autonomia è ciò che vi interessa non vi potrà mai deludere. La recensione di questo smartphone arriverà a breve nelle nostre pagine.

3° – Acer Liquid Z630

Ottima l’autonomia dello smartphone Acer, visto che sarà possibile fare senza grossi problemi un paio di giorni di autonomia con una singola carica. La posizione è meritatissima se pensiamo anche al fatto che la batteria è removibile. (Recensione)

Miglior phablet

Samsung Galaxy S6 edge+ - 3

1° – Samsung Galaxy S6 edge+

La preferenza su questo prodotto piuttosto che su Note 5 è basata su piccoli fattori (come la non disponibilità del secondo nel nostro paese). S6 edge+ è bellissimo, potentissimo e unico nel suo genere. E considerando anche la discreta autonomia (sopratutto rispetto a S6 edge) la prima posizione non poteva che essere sua. (Recensione)

2° – Huawei Nexus 6P

Veramente un grandissimo lavoro quello fatto da Huawei e Google per questo Nexus che non poteva non entrare di diritto nella classifica dei phablet. Se poi quello che cercate è proprio un Nexus o semplicemente l’interfaccia stock, l’acquisto è quasi d’obbligo. (Recensione)

3° – Huawei Mate S

Doppia posizione per Huawei in questa classifica. Mate S non è perfetto, ma è il prodotto perfetto per dimostrare l’ascesa di Huawei nel mondo degli smartphone in Europa. Un prodotto elegante, potente e “lussuoso” nell’aspetto. Peccato per un prezzo di lancio non proprio popolare, ma che confrontandolo con la concorrenza lo mette sicuramente in una buona prospettiva. (Recensione)

Miglior smartphone compatto

OnePlus X - 9

1° – OnePlus X

Se pensavate che OnePlus 2 avrebbe oscurato qualsiasi altro prodotto dell’azienda vi sbagliavate di grosso. OnePlus X, nonostante l’hardware non recentissimo ha dimostrato di avere un suo posto nel mercato, accogliendo le necessità di tutti quelli che cercano uno smartphone elegante, compatto, ma allo stesso tempo potente. Senza dimenticarsi il prezzo contenuto. (Recensione)

2° – Apple iPhone 6s

Ebbene sì: uno dei migliori smartphone compatti, sottili e prestanti rimane lo smartphone di casa Apple. Certo, il software non è per tutti, ma si è già vicini al mondo Apple, iPhone 6s sarà una piacevole conferma. (Recensione)

3° – Sony Xperia Z5 Compact

E come non parlare del prodotto “compatto” per eccellenza (sopratutto nel mondo Android, dove spesso gli smartphone sono tutto fuorché compatti)? Z5 Compact è sicuramente un prodotto di qualità, anche grazie ad un hardware recente e prestante. Per non parlare dell’ottima fotocamera. (Recensione)

Miglior smartphone low cost

ASUS-Zenfone-2-ZE500KL-12

1° – ASUS Zenfone 2 Laser ZE500 KL

Abbiamo scelto questo modello fra tanti modelli Zenfone perché economico, aggiornato e funzionale. È stato un grande anno per ASUS con i suoi Zenfone e questo prodotto è sicuramente uno dei migliori nella sua fascia di prezzo. (Recensione)

2° – Acer Liquid Z630

L’ultimo phablet economico di Acer è stata una bella sorpresa. A quel prezzo, e con quella diagonale di schermo, è veramente difficile chiedere di meglio, sopratutto considerando che il prodotto è ben bilanciato in ogni suo aspetto. (Recensione)

3° – Wiko Fever

Siamo rimasti molto sorpresi dal nuovo smartphone Wiko, che ad un prezzo estremamente accessibile offre qualcosa che solitamente solo i marchi cinesi riescono a offrire (d’importazione). (Recensione)

Miglior interfaccia

2015-11-12-15.22.29

1° – Blackberry

L’interfaccia che BlackBerry ha inserito nel suo primo (e unico) smartphone Android è un mix estremamente gradevole e ben calibrato di interfaccia stock, funzioni per il business e personalizzazione. Buono anche l’intento di BlackBerry nell’aggiornare spesso tutte le sue app e le sue funzionalità.

2° – LeTV

Ebbene sì, l’interfaccia di LeTV, nella sua ultima incarnazione provata (la 5.5) ci ha stupito in positivo, realizzando un ottimo mix di effetti grafici, trasparenze e scorciatoie, senza mai diventare pensante o pacchiana. Peccato che al momento non esista localizzata ufficialmente in italiano.

3° – HTC

L’interfaccia Sense di HTC è sempre un punto di riferimento, anche se di recente ha perso parte del suo smalto, uniformandosi un po’ alla concorrenza e all’interfaccia stock (che non è brutta, ma è comunque un’interfaccia realizzata da qualcun altro). Rimane comunque un software elegante, pulito e con molte chicche da scoprire.

Miglior smartphone cinese

OnePlus 2 studio  - 18

1° – OnePlus 2

OnePlus ha realizzato con questo 2 un prodotto potente, gradevole, funzionale e con un buon software. Il perfetto bilanciamento fra tutte le caratteristiche che uno smartphone dovrebbe avere, il tutto ad un prezzo accessibile. Anche il sistema ad inviti lentamente si sta “aprendo”.

2° – Meizu M2 Note

È stato un grande anno questo per Meizu, che è riuscita a posizionare un discreto numero di colpi con praticamente tutti i suoi prodotti. Fra tutti abbiamo scelto M2 Note, che ad un buon prezzo offre tutto quello che un prodotto simile dovrebbe offrire. Sempre che vi piaccia l’interfaccia FlyMe. (Recensione)

3° – Xiaomi Mi Note / Note Pro

Xiaomi ha leggermente rallentato la sua corsa in questo 2015 (almeno sul mondo smartphone), ma ha comunque mantenuto il suo status grazie a diversi prodotti di qualità. Fra tutti spiccano i due Mi Note usciti nella prima metà dell’anno. Belli, potenti e ben costruiti. (Recensione)

Miglior novità

BlackBerry Priv - 13

1° – BlackBerry Priv

Il primo smartphone Android di BlackBerry è sicuramente la sorpresa dell’anno. Non è perfetto, ma in un solo colpo ha portato all’interno di un unico prodotto un gran numero di funzionalità (hardware e software) di cui c’era bisogno nel parco smartphone Android. Adesso speriamo la corsa non si fermi qui. (Recensione)

2° – Microsoft Lumia 950

L’attesissimo smartphone Microsoft ha cercato di porre un nuovo paletto nell’avanzata dell’azienda, grazie ad un prodotto di qualità e che porta in dote alcune notevoli innovazioni, fra cui anche il molto discusso Continuum. Rimanete sintonizzati per un focus a breve. (Recensione)

3° – ZUK Z1

Dopo un periodo di gestazione fuori dall’Europa è arrivato anche nel nostro paese lo spin-off di Lenovo. Lo smartphone è potente e sfrutta l’ottima CyanogenOS per dare il meglio. Uno smartphone per chi vuole spendere poco e ottenere molto. (Recensione)

Miglior smartphone

Samsung Galaxy S6 edge+ - 11

1° – Samsung Galaxy S6 edge+

Abbiamo scelto come smartphone dell’anno il top di gamma Smasung. L’azienda vi farà pagare caro questo prodotto, ma quello che otterrete è il meglio sulla piazza. Uno smartphone prestante, elegante, unico e di valore sotto ogni aspetto. Sicuramente un nuovo benchmark per la concorrenza (Recensione)

2° –  LG G4

LG ha voluto portare quest’anno quel giusto numero di novità all’interno di un format già rodato (tasti posteriori e design curvo). La rapida discesa dei prezzi dei prodotti dell’azienda coreana hanno poi aiutato il prodotto a diventare un successo indiscusso. (Recensione)

3° – Huawei Nexus 6P

E anche la terza posizione è occupata da uno smartphone Android. Non sarà perfetto e il prezzo è importante, ma Huawei a dimostrato con questo Nexus 6P di saper fare uno smartphone di estrema qualità, integrando al suo interno l’OS Google nella sua forma più pura. (Recensione)

Miglior azienda

1° – Samsung

L’azienda dall’inizio dell’anno ha sfornato un buon numero di successi, culminati con il prodotto che abbiamo scelto come migliore dell’anno. Certo è che la scelta di non lanciare Note 5 da noi e una certa immobilità sulle altre fasce di prezzo non la rendono certo una regina incontrastata.

2° – Huawei

Merito a Huawei per aver aumentato il valore percepito del suo brand in modo vertiginoso nell’ultimo anno, grazie anche alla creazione di Honor altro marchio che si occupa maggiormente di prodotti low cost, lasciando a Huawei tutta la libertà che essa necessita.

3° – Apple

Apple si conferma un brand si successo, realizzando smartphone di qualità, piacevoli e semplici da utilizzare. Certo è che ci si aspetta molto dall’azienda di Cupertino per il 2016, visto che la concorrenza alle sue spalle è ormai ad un passo dal sorpasso.

 

Noi abbiamo espresso le nostre preferenze, purtroppo tagliando fuori di poco altri brand e altri prodotti estremamente meritevoli. È per questo che vi invitiamo a rimanere aggiornati con tutte le recensioni Android, iOS e Windows, sui nostri canali.

Canali social