Nuance Mix

Nuance Mix vuole portare la dettatura vocale ovunque

Giuseppe Tripodi

Il controllo vocale degli smartphone è ormai una realtà, ma al di fuori dei vari Siri, Google Now e Cortana è piuttosto difficile (leggasi anche impossibile) trovare delle applicazioni che rispondano alla nostra voce.

Ma Nuance vuole cambiare le carte in tavola: per chi non la conoscesse, Nuance è la società dietro Dragon Dictation, uno dei migliori software per il riconoscimento vocale, nonché dietro la celeberrima tastiera Swype.

L’azienda ha annunciato oggi Nuance Mix, un SDK per Android e iOS (attualmente in beta) che permette agli sviluppatori di implementare facilmente dei comandi vocali per le loro app.

LEGGI ANCHE: Nuance Dragon Anywhere disponibile su Android

L’idea dietro questa tecnologia è molto semplice: ogni developer stabilisce quali siano le azioni che un utente può lanciare tramite comando vocale e le collega a determinate frasi, che possono essere più o meno strutturate, accettare dei parametri aggiuntivi etc. A questo punto, Nuance fa il resto, utilizzando il suo motore di riconoscimento vocale e persino apprendendo automaticamente nuove frasi.

Oltre alle app, Nuance prevede anche l’utilizzo su dispositivi hardware: Nuance Mix potrà essere utilizzato per riconoscere i comandi ai device dell’Internet delle Cose, per comandare il nostro termostato, TV e quant’altro.

Per saperne di più su Nuance Mix vi rimandiamo al sito ufficiale, mentre di seguito un video dell’azienda che spiega il funzionamento di questo nuovo SDK.

Via: The Verge