Tutto quello che c’è da sapere sui The Game Awards 2015 (video)

Giorgio Palmieri -

Alle tre del mattino a Los Angeles si è tenuto The Game Awards 2015, uno show annuale che, tra le tante cose, premia i videogiochi che si sono distinti nel corso di quest’anno. A vincere l’ambito premio di Game of The Year è stato quel capolavoro di The Witcher 3: Wild Hunt, almeno dal lato PC e Console.

In caso non lo sappiate, infatti, la cerimonia ha coinvolto anche il mondo dei videogiochi mobile e portatili. Tra i canditati per smartphone spiccavano Fallout ShelterLara Croft GoPac-Man 256 Downwell, accompagnati poi da Monster Hunter 4 Ultimate per 3DS. Chi l’ha spuntata? A sorpresa, Lara Croft Go.

LEGGI ANCHE: Annunciato Batman a opera dei talentuosi Telltale

Le sorprese non finiscono qui, anzi: il premio per la miglior narrativa è stato assegnato a Her Story, titolo che ha superato persino capolavori come Life is Strange e lo stesso The Witcher 3: Wild Hunt, seguiti a ruota da Until Dawn e Tales from the Borderlands (se ne potrebbe ampiamente discutere NdR).

APPROFONDISCI: Cos’è Her Story?

Dunque anche la piattaforma mobile ha fatto incetta di premi, il che dimostra quanto questa industria sia ormai una parte importante del gaming.

Concludiamo con l’intervento di Reggie Fils-Aime, presidente di Nintendo America, dove ha commemorato Satoru Iwata, l’ex-presidente di Nintendo venuto a mancare lo scorso luglio a causa di una grave malattia.