OnePlus Icons -12

OnePlus Icons, la nostra prova dei nuovi auricolari di OnePlus (foto)

Nicola Ligas -

OnePlus Icons sono i nuovi auricolari presentati da poco dall’azienda cinese ed in commercio solo da alcuni giorni. Abbiamo avuto modo di provarli in anteprima, e vi riportiamo quindi le nostre impressioni su questi nuovi accessori, ideali nell’utilizzo con smartphone, di qualsiasi marca e OS.

Confezione

OnePlus Icons -4

Confezione abbastanza elegante, in tema rosso e nero come da tradizione OnePlus. All’interno troviamo gli auricolari con due gommini già montati, più un altro paio di coppie di gommini, in modo da coprire tutte le taglie (S, M, L). Abbiamo anche una piccola custodia in pelle ad aggancio magnetico, giusto per riporli in un posto sicuro e non lasciare che si annodino a qualcosa in borsa.

Costruzione e comodità

La coppia di auricolari luccica, grazie alla struttura in metallo con cui sono realizzati. Comodi da indossare, lievemente incurvati in avanti, si adattano piuttosto bene e facilmente al padiglione auricolare, e sebbene non abbiano la presa solida di certi auricolari sportivi (non c’è nessun meccanismo particolare a tenerli in posizione) sembrano comunque piuttosto ben ancorati. Sono comodi da indossare anche per lunghe sessioni, ed essendo piuttosto leggeri (15 grammi) non appesantiscono l’orecchio.

LEGGI LA RECENSIONE: RHA T10 (foto e video)

Il filo che li sostiene è realizzato in tessuto, che dona un tocco di eleganza in più e che è piacevole al tatto. Un po’ meno curati sono forse i controlli multimediali (play, pausa, skip), con sia duri che fortemente plasticosi al tatto, che restituiscono un feeling inferiore rispetto al resto degli auricolari. Non è possibile regolare in lunghezza la parte “biforcuta” del cavo, come succede invece con altri modelli.

Qualità

OnePlus riporta un’impedenza di 32 Ohm ed una risposta in frequenza di 20 – 20 KHz; ad orecchio diremmo che ci fermiamo a 17.000, prediligendo nel complesso un po’ più i toni bassi degli alti. Questo causa a volte un po’ di effetto rimbombo, ma nel complesso le varie tonalità restano comunque abbastanza distinte, senza andare a sovrapporsi e disturbarsi le une con le altre, e si può apprezzare un po’ di tutto: dai tamburi ai riff di chitarra.

LEGGI ANCHE: MEE Audio M7P: auricolari per il fitness

Il risultato è un suono che sarà più apprezzato dagli amanti di musica elettronica o metal, ma che non lascia troppo a piedi gli altri generi, e che anche a volumi piuttosto elevati non presenta distorsioni. Nel complesso non è l’audio più pulito e fedele che abbiamo mai sentito, ma considerando l’utilizzo tipico con smartphone ed in mobilità, si rivela adatto un po’ a tutto, tanto che giusto gli amanti della musica classica potrebbero storcere di più il naso, ma forse non è proprio questo il tipo di prodotto che avremmo associato ad un ascolto classico.

OnePlus Icons -9

Nulla di particolare da segnalare in chiamata: l’audio si sente bene e viene anche sentito bene dall’interlocutore, ed i controlli funzionano a dovere. In condizioni normali inoltre, al di là del controllo sulla riproduzione di musica, sono in grado di avviare l’assistente vocale di turno (Google Now o Siri). Bene poi il fatto di poter regolare il volume direttamente dal cavo delle cuffie stesse, che rende più liberi dal telefono riposto in tasca, sia ascoltando la musica che nel caso ricevessimo una telefonata.

Prezzo

OnePlus Icons sono disponibili a 44,99€ sullo store ufficiale. Un prezzo congruo alla qualità degli auricolari e degli accessori in dotazione.

  • Andrea

    Quindi… Rispetto al video pubblicitario di OnePlus che le comparava a cuffie da più di 100 euro, che dite?

    Ps… E valgono la spesa maggiore rispetto a un paio di Xiaomi Piston 3 o alle nuove Hybrid?

    Grazie 😀

    • Le nuove hybrid sono in test, te lo dirò di preciso tra qualche giorno. Diciamo che ho sentito questa qualità in auricolari che costavano il doppio, ma ciò non significa che li valgano

      • Andrea

        Grazie mille 😉

  • Damyan wayne

    Io ho provato quelle di un amico e mi hanno veramente convinto tanto che le ho ordinate anche io, l’audio è leggermente più votato ai toni bassi come sulle beats pero sempre molto chiaro e potente…per gli mp3 che si ascoltano da smartphone hanno davvero una marcia in più