Apple Watch aggiornamento

Samsung ed Apple forse discutono di pannelli AMOLED: li troveremo nell’iPhone del 2018?

Andrea Centorrino

Secondo le ultime indiscrezioni provenienti dalla Corea, Apple e Samsung starebbero negoziando i termini per una fornitura di pannelli AMOLED, in vista del rilascio di iPhone 8 (o l’ipotetico modello che verrà presentato nel 2018).

L’informazione non sarebbe compatibile con le ultime notizie avute in merito, ovvero che i partner Apple starebbero lavorando per aumentare la produzione di pannelli LCD, costruendo nuove fabbriche che diventeranno operative a partire dal 2018. Va però tenuto in considerazione che Apple Watch impiega un display OLED prodotto da LG, quindi la società di Cupertino non è del tutto estranea a questa tecnologia.

LEGGI ANCHE: KGI: niente schermo AMOLED per il prossimo iPhone. E forse neanche per il successivo

A riferire la notizia al Korea Times sarebbe stato un manager del settore, che in condizione di anonimato avrebbe rivelato come Samsung Display ed Apple avrebbero aperto le trattative per la fornitura di pannelli AMOLED per gli iPhone del 2018. Questo perché Samsung prevede un rallentamento nelle vendite dei suoi Galaxy, e necessita dunque di un nuovo contratto per mantenere i suoi conti in attivo:

Samsung Display has recently renewed talks with Apple to supply its small-sized OLED displays for the next iPhones to be released in a few years, which I believe is around 2018…

Samsung Display-manufactured OLED displays have so far been used in all Galaxy flagship smartphones. But demand for handsets will remain weak as time goes by because the handset industry will be reshaped further. Samsung Display needs to have a long-term contract with new and trustworthy major customers for OLED displays…

Al momento, Samsung e LG sono i due più grossi produttori di pannelli AMOLED/OLED, che hanno già trovato posto su dispositivi di altre marche, come Huawei con il nuovo Nexus 6P o BlackBerry con il Priv, che impiega un pannello flessibile.

Via: Phone ArenaFonte: Korea Times