Microsoft-final-logo-3-1280x679

Microsoft potrebbe ottenere il 18% del mercato tablet entro il 2019

Giuseppe Tripodi

Non tira proprio un’aria buona nel settore tablet: da circa un’anno le vendite di questi dispositivi sono in calo e, soprattutto i modelli con Android, non se la passano troppo bene, principalmente a causa dell’ascesa dei phablet e dei loro grandi schermi.

A quanto pare, di questa situazione potrebbe beneficiare Microsoft, che secondo Strategy Analytics raggiungerà il 18% del mercato tablet entro il 2018.

Microsoft 18 percento mercato mobile

Come potete vedere dal grafico, il possibile incremento dei tablet Windows andrà a discapito di Android, che potrebbe perdere 9 punti percentuali nel corso dei prossimi anni.

LEGGI ANCHE: Nessuno vuole i tablet Android

L’ipotesi di questo scenario non è affatto azzardata: Microsoft ha lavorato molto bene con Windows 10, rilanciando la sua piattaforma e invitando gli sviluppatori realizzare nuove app (anche grazie ai cosiddetti Bridge).

Inoltre, c’è da sottolineare che in ambito professionale l’utilizzo di Windows (e della suite Office!) viene spesso preferito ad Android, motivo in più per considerare affidabile l’analisi di Strategy Analytics.

Via: PhoneArenaFonte: Strategy Analytics
  • ancora ho da vedere una persona che in ambito professionale utilizzi la suite office su un tablet…

    • Danilo

      I Tablet Windows sono spesso abbinati ad una tastiera che li fa diventare veri PC. Per mansioni dedite alla mobilità (consulenza presso clienti, commerciali,assistenti applicativi, etc..) sono effettivamente ottimali.

  • Danilo

    Io non vedo la cosa negativa, in un mondo ideale non c’è un monopolio di un solo sistema e l’ideale è avere più possibilità, utilizzando ciò che si ritiene migliore per il proprio utilizzo. Io ho un tablet Android, uno smartphone Windows Phone e mi trovo bene con entrambi. Non ho mai provato iOS non dovrebbe essere male, ma ha costi troppo elevati. Per me Android e Windows (10 e Mobile) rimangono migliori: Windows per stabilità/sicurezza e fluidità e Android per flessibilità di utilizzo, personalizzazione e numero di apps