Sicurezza lock screen istock final

Google può accedere ai device pre-Lollipop, Apple a quelli pre-iOS 8

Nicola Ligas

Secondo un documento dell’ufficio legale del distretto di New York (PDF), le password di blocco di versioni di Android precedenti alla 5.0 Lollipop sono resettabili da remoto da parte di Google, se a questo fosse ordinato di farlo da una corte, in modo da permettere agli investigatori di accedere ai contenuti del dispositivo. Per quanto riguarda il mondo Apple, solo i dispositivi con iOS 8 o superiori non possono essere bypassati da remoto.

Il motivo è da ricercarsi nella crittografia della memoria interna, che è stata introdotta sui Nexus da Lollipop in poi, anche se, ad essere precisi, Google l’ha resa obbligatoria per tutti i dispositivi, e sotto certe condizioni, solo di recente.  Medesime considerazioni valgono per Apple ed iOS.

LEGGI ANCHE: Quanto la crittografia ha influito sulle performance di Nexus 6

Ricordiamo che, per abilitare la crittografia su Android, l’opzione si trova spesso in impostazioni -> sicurezza, ma che come conseguenza ci sarà una diminuzione di performance di I/O del dispositivo, più o meno sensibile.

Via: The Next Web