Apple-Money

Apple ha il 94% dei profitti del mercato smartphone

Giuseppe Tripodi

Secondo l’ultimo report di Canaccord Genuity, nel terzo trimestre del 2015, Apple ha ottenuto ben il 94% dei profitti dell’intero mercato smartphone. No, non avete letto male, proprio il novantaquattro percento.

Si tratta di una cifra davvero al limite dell’incredibile, persino sensibilmente più alta dell’85% dello scorso anno e che risulta ancora più stupefacente considerando che gli smartphone della mela venduti rappresentano “solo” il 15% del mercato. Nonostante tutto, Apple è riuscita ad ottenere profitti così elevati grazie al prezzo non proprio economico dei suoi dispositivi: il costo medio di un iPhone nel Q3 è stato infatti 670$ (anche più alto dei 620$ del Q3 2014).

Al contrario, Samsung continua a rimanere il più grande marchio in termini di vendite, ma con un prezzo di vendita medio di 180$, l’azienda coreana ha appena l’11% del mercato, con un grande calo rispetto al 42% del 2013.

LEGGI ANCHE: Samsung ed Apple sono i più grandi produttori di smartphone al mondo

Infine, gli altri produttori come Microsoft, BlackBerry, Lenovo/Motorola, Sony, LG o HTC non hanno ottenuto profitti sensibili durante questo terzo trimestre del 2015 o sono andati in perdita (il che spiega il perché i profitti di Apple e Samsung superino il 100%).

Apple 94 percento profitti smartphone Canaccord

Via: PhoneArenaFonte: AppleInsider
  • Randolph Carter

    Questo articolo fa schifo per quanto è mal formulato e sensazionalistico. Fare le percentuali in questo modo è squalificante.

    • definitivamenteforse

      Come mai? è solo l’ultimo i una lunga serie di articoli sulla percentuale di profitti di Apple nel mondo mobile. Mi ricordo l’anno scorso che Apple e Samsung insieme facevano più del 100%, impressionante ma vero.

    • peppeuz

      Per prima cosa i dati non sono nostri ma di Canaccord Genuity (con grafico realizzato da AppleInsider), come abbiamo specificato.

      Inoltre, sarebbe molto utile se a commenti del genere allegaste critiche costruttive piuttosto che lapidari “fa schifo”. Evidentemente lo dimenticate spesso, ma dietro questi pezzi non c’è un generatore automatico di contenuti, ma persone, che sarebbero anche contente di confrontarsi e migliorarsi, se i commenti lasciassero spazio al dialogo invece che attaccare.

      • Randolph Carter

        Dialogo, se vuoi.
        Se decidi di fare un articolo ti assumi la responsabilità di dare credibilità alla ricerca. Quindi hai giudicato la statistica di Appleinsider seria quando non lo è: le percentuali per definizione tornano al 100%, i profitti e le perdite non si sommano così a spanne. Però vuoi mettere l’effetto di scrivere 94%?
        Ti rigiro la statistica: fai una percentuale delle perdite nel settore mobile, applicando la stessa logica.

        • eema

          E chi lo dice che non tornino al 100%? Se ci sono perdite é possibilissimo che 2 superino il 100% dei ricavi.. tu giudichi una cavolata la ricerca senza basi concrete visto che quello che tu ritieni non credibile é possibilissimo

          • Randolph Carter

            Le perdite non si devono sommare. È una statistica sbagliata sul piano matematico.

          • Davide Testuggine

            Parla di profitti però, non di revenue.

            Profitto = Revenue – Perdite

            Quindi sì che si sommano.

            Fa un po’ strano anche a me fare la somma algebrica però effettivamente torna matematicamente:

            Se accettiamo che il profitto di un singolo produttore è dato da Profitto(Produttore P_k) = sumlimits_{i in Tutte le vendite} Vendita_i – sumlimits_{j in Tutte le spese} Spesa_j

            Allora l’intero profitto sarà dato da:

            P_tot = sumlimits_{k in Tutti i produttori} P(k)

            A quel punto la percentuale del profitto di Apple sarà 100 * P(Apple) / P_tot

            Che dovrebbe venire 94 perché la sommatoria ammette che certi termini siano negativi

          • Randolph Carter

            È molto bello così, pensa un AD che presenta il bilancio e dice: “questa divisione della nostra azienda rappresenta il 135% dei nostri profitti.”
            E ti propongo un gioco, Testuggine: calcolami, con la stessa formula non i profitti, ma le perdite percentuali.
            Ti salterà fuori che HTC ha il 1000% delle perdite del comparto! Ha senso?
            La formula a cui fai riferimento tu è interna all’azienda, ma questo sono aziende diverse.

          • Davide Testuggine

            Ho capito che intendi, ma alla fine è un problema di decidere che cosa includere nelle somme. È un po’ strano riportarlo così ma la matematica è giusta se accetti la premessa.

            Anche io la avrei riportata diversamente separando perdite e profitti. Sarebbe bastato fare una statistica per produttore dicendo quanti erano in pari e quanti no, e dicendo poi “di quelli in positivo, Apple detiene tot percento”.

            Se accetti la premessa che un profitto può essere anche negativo, il resto segue. Però la matematica non si basa sulle premesse, ma sul derivare la conclusione quindi matematicamente il processo è giusto. Poco intuitivo, ma giusto.

          • Francesco

            se prendiamo 2 società una con 100 di profitto e una con -20, non è che la prima prende il 120% dei profitti non ne può prendere più del 100% questa è matematica!!

          • dwaltz

            Ma a me verrebbe da dire che si tratti di teoria della misura: dove tutte le aree sono tra 0 e 1 e il totale fa 1. https://en.wikipedia.org/wiki/Measure_(mathematics)
            Poi mi piacerebbe sapere se esiste qualche trattato di economia che parla di quote di mercato calcolarte sugli utili senza escludere chi va in perdita e fa passività.

        • peppeuz

          Certo, me ne assumo la responsabilità, ma dato che personalmente non mi occupo di ricerche di mercato mi affido a chi ne sa più di me.
          Canaccord Genuity è un’importantissima società nell’ambito di investimenti bancari e servizi finanziari, attiva sin dal 1950.
          https://en.wikipedia.org/wiki/Canaccord_Genuity

          Oltre che da AppleInsider, questo studio è stato riportato anche da BusinessInsider (http://goo.gl/4M1XBC) e International Business Time (http://goo.gl/bY1fwa).
          Se non vuoi fidarti di me o di AppleInsider, magari loro ti sembreranno fonti più autorevoli.

          Infine, ogni singola volta che si parla dei profitti sul mercato smartphone, c’è qualcuno che si inalbera per la questione che non andrebbero considerati i valori negativi: ribadisco che io non mi occupo personalmente di finanza, ma dato che tutte le più grandi società che curano gli investimenti finanziari considerano anche le aziende in perdita come capitale (negativo) del settore, mi sembra evidente che sia una pratica diffusa e comunemente accettata.

          Infine, mi sembra anche un discorso logico: nel mercato smartphone circolano X $, in cui si sommano non solo i soldi spesi per acquistare gli smartphone, ma anche gli investimenti per la produzione, la distribuzione etc. Se una società spende più di quanto riesce a guadagnare, va in negativo e la differenza tra i soldi spesi per produrre un dispositivo e quanto effettivamente è riuscita a guadagnarci su vengono “assorbiti” da un’altra compagnia (in questo caso Apple o Samsung). Cosa c’è che non torna?

  • Betelgeuse

    più della crescita di apple in sè fa riflettere il crollo SIMULTANEO di Samsung. da una parte apple introduceva iOS 7 predendo molte features da android che gli utenti apple chiedevano, dall’altra Samsung presentava S4 che… beh chi si ricorda il lancio di quel telefono con i lag e tutto il resto? Quindi la domanda che ci si deve fare è: Apple ha fatto tutto da sola o Samsung le ha dato una grande mano tirandosi la zappa sui piedi?

    • Gianluca Pertosa

      secondo me s4 ha avuto un grande successo, ne vidi molti in giro già al lancio, secondo me ha floppato s5, infatti il grafico precipita

      • Davide Testuggine

        Il telefono più venduto di Samsung è ancora S3. Quindi l’S4 è stato un flop, nel senso che ha venduto meno del predecessore, ma non un flop tremendo come S5.

        • Gianluca Pertosa

          in particolare i dettagli di vendita non li so, anche perchè ho iniziato a seguire di più la scena dal 2013, ma so per certo che s5 non lo hanno preso manco loro, e adesso addirittura già non riceve più aggiornamenti

  • Valerio

    Poverino Giuseppe, a ogni sua news c’è sempre qualcuno che deve protestare 🙁

    • peppeuz

      LOL
      Grazie per l’empatia!

  • Martino Fontana

    Povere pecore che comprano l’iPhone…

    • Yammo

      sono un essere umano 🙂

    • Gianluca Pertosa

      le pecore non lo sanno pagare, quindi mi sa che non hai scritto bene

      • Martino Fontana

        Ops!

        • Gianluca Pertosa

          non preoccuparti, capita di sbagliare

  • geco4u

    qualcosa non mi quadra…. come fa samsung ad avere un prezzo medio di 180 dollari??? Considerando i prezzi di s6, note, etc… quali sarebbero gli economicissimi + stravenduti modelli che fanno venir fuori questo risultato?

    • Davide Testuggine

      Quelli che vende in Asia, oltre a quelli che vedi nei supermercati anche in Italia. Samsung sta subendo la concorrenza di Huawei, ZTE, Lenovo, Xiaomi etc in Cina.