Google Now è capace di capire il linguaggio naturale ma non pretendete troppo in italiano

Lorenzo Quiroli

Interpretare il linguaggio naturale, quello che utilizziamo tutti i giorni per comunicare con amici e altre persone, è una delle sfide più grandi per una macchina ma Google Now non vuole tirarsi indietro e annuncia oggi di aver compiuto un notevole passo in avanti.

I server di Google saranno infatti in grado di comprendere le ricerche vocali ricavare le informazioni chiave: l’esempio è la domanda “Chi era il presidente degli Stati Uniti quando è nato Einstein?”. L’app, anche in italiano, è in grado di rispondere correttamente, sfoggiando un’ottima capacità di discernimento.

LEGGI ANCHE: È Siri il miglior assistente vocale?

Google sottolinea come sia in grado di ordinare liste presenti nel knowledge graph in caso facessimo uso di superlativi e di limitare le sue ricerche temporalmente. Purtroppo non tutte queste novità sono già state implementate in lingua italiana: potreste essere fortunati con alcune domande, ma altre vi proporranno la solita ricerca web.

Google now linguaggio naturale

Fonte: Google