Secondo Miyamoto i giochi mobile potrebbero costituire la prossima grande impresa di Nintendo

Lorenzo Delli

Siamo ancora un po’ tutti delusi da quello che sarebbe dovuto essere il primo gioco per dispositivi mobili firmato Nintendo (e DeNA) che si è invece dimostrato essere una sorta di chat room virtuale intitolata Miitomo.

Persino le azioni di Nintendo hanno subito un calo piuttosto drastico a seguito dell’annuncio di Miitomo e del suo ritardo (uscirà nel 2016 invece che a fine 2015), e nonostante la promessa di giochi mobili a pagamento e l’investimento in Pokémon Go, uno dei progetti più ambiziosi per quanto riguarda il settore videoludico mobile, l’iniziale eccitazione per il coinvolgimento del colosso nipponico in questo settore è sicuramente scemata.

LEGGI ANCHE: Nintendo lancerà anche giochi a pagamento ed un sistema di cloud saving cross-platform

Durante un recente meeting con gli azionisti però, Shigeru Miyamoto ha spiegato come Nintendo nel corso degli anni abbia sempre dovuto dedicarsi a nuovi settori e scoprire dove e come evolversi per risultare sempre flessibile.

Proprio questa flessibilità ha sempre consentito al colosso nipponico di rimanere a galla e a ricavarsi spazio in settori di mercato relativamente nuovi, e proprio il settore degli smartphone, secondo Miyamoto, potrebbe costituire la prossima grande impresa di Nintendo.

Vediamo il nostro business nel settore degli smart device come la nostra prossima potenziale impresa. Data la natura innovativa, ognuna di queste sfide dev’essere esposta e provata direttamente dai consumatori per capire se sia stata sviluppata nella giusta maniera, ma ci stiamo sforzando per cercare di rendere alcuni di questi esperimenti le nostre next big thing.

Shigeru Miyamoto, Nintendo

La speranza è che Nintendo si adatti velocemente ai tempi che corrono senza perdere la qualità che da sempre contraddistingue i prodotti di una delle società che ha contribuito alla nascita e allo sviluppo del settore dei videogiochi.

Fonte: Multiplayer.it