Facebook-M assistente

Guardate un’incredibile conversazione con M, l’assistente virtuale di Facebook (foto)

Giuseppe Tripodi

Negli ultimi mesi abbiamo parlato più volte di M, l’assistente personale di Facebook integrato in Messenger che spicca per la sua capacità di comprendere il linguaggio umano e rispondere in maniera altrettanto naturale.

M andrà ad affiancarsi a tutta quella serie di assistenti già presenti sui nostri smartphone (Siri, Cortana, Google Now, Hound…), ma sarà disponibile unicamente via chat. Ad M potremo chiedere generiche informazioni (il classico meteo, le indicazioni stradali e così via), ma soprattutto potremo utilizzarlo per effettuare degli acquisti online, pagando direttamente tramite Messenger.

LEGGI ANCHE: M è l’assistente più umano che abbiate mai visto

Su Buzzfeed sono apparsi gli screenshot di una prima conversazione con M, che trovate di seguito: come potete leggere da voi, il dialogo è davvero molto “umano” e l’assistente di Facebook in pochi passi riesce ad acquistare un volo aereo e aggiungere le informazioni al calendario di Google.

Il risultato è notevole: date un’occhiata alla conversazione raccolta nella galleria di seguito e fateci sapere cosa ne pensate di questa nuova funzionalità di Facebook.

  • What the hell :O

  • Fabio

    fantastico! immagino che non arriverà mai in italia, purtroppo, ma è veramente ottimo!

  • gaaaab

    Sono ILLIBATO da tutto ciò!!!!!

  • Psyco98

    Sono M, ma tu puoi chiamarmi Jane.

    (Il riferimento è agli ultimi romanzi del ciclo di Ender)

    • Antonio Cappiello

      E tutto cominciò come software per la gestione delle finanze <3

  • ChIP_83

    da noi, oltre al fatto che mancherà proprio il supporto alla lingua, mancheranno anche tutte quelle cose come le compagnie aeree che consentono il booking o i sistemi di pagamento…
    L’unica cosa che forse funzionerà sarà “aggiungi al calendario “comprare la frutta”
    “ah, ma non a quello di facebook, aggiungilo su google” 😛

  • Leonardo Banchi

    Tutto molto bello, fino a che le macchine non si ribelleranno