5g-speedometer-logo

La rete 5G raggiunge “solo” 3,6 Gbps in download nei primi test sul campo

Andrea Centorrino

Le reti 5G, stando a quanto annunciato dalla International Telecommunication Union (ITU), potranno raggiungere una velocità teorica in download fino a 20 Gbps, ben oltre qualunque rete domestica attualmente esistente. Se le velocità teoriche sono sempre valori da prendere con le pinze, un primo test sul campo potrebbe farci ben sperare sul futuro delle reti mobili.

Se finora i test condotti da Nokia e Samsung si sono tenuti in ambienti “protetti” ed in condizioni da laboratorio (entrambe utilizzano frequenze che richiedono un drastico cambio dell’infrastruttura esistente), i nuovi test condotti ad inizio settimana in Giappone da Huawei e NTT DoCoMo risultano molto più plausibili, utilizzando una frequenza sotto i 6 GHz, e molto incoraggianti, visti i 3,6 Gbps raggiunti.

LEGGI ANCHE: Dopo l’LTE, TIM punta al 5G

I responsabili di entrambe le società sono soddisfatti dei risultati di questi primi test, e si dicono fiduciosi di poter portare il 5G sul mercato entro il 2020.

Via: Boy Genius ReportFonte: Huawei