microsoft-surface-pro-3-liquid-cooling

Ecco come funziona il sistema di raffreddamento a liquido di Surface Pro 4

Giuseppe Tripodi -

Una delle cose che ha stupito di più durante l’evento di ieri, è stato l’annuncio che i due Lumia 950 e Lumia 950 XL utilizzino un sistema di raffreddamento a liquido

Qualora non lo sapeste, il raffreddamento a liquido era già utilizzato da Surface Pro 3, ma il sistema è piuttosto diverso da quello implementato sul nuovo Surface Pro 4.

Nel precedente modello, l’impianto (che potete vedere in alto) è a forma di ferro di cavallo: quando la CPU si riscalda, il liquido nel condotto si trasforma in vapore e va a convergere verso la ventola, che raffredda il tutto e fa condensare il vapore che, tornato liquido, ritorna verso la CPU.

LEGGI ANCHE: Microsoft Surface Pro 4, il tablet con Intel Skylake e 16 GB di RAM, che vuole rimpiazzare i portatili

Nel Surface Pro 4, invece, la struttura è ramificata (immagine in basso): il vapore si sposta non solo verso la ventola, ma anche verso la parte posteriore del tablet, dove si trova il cavalletto. In questo modo non c’è bisogno di avviare la ventola, a meno che non si stiano eseguendo operazioni particolarmente impegnative. Per le attività di tutti i giorni, infatti, basta il liquido che si ottiene dalla condensazione dietro lo stand (che in ogni caso rappresenta il 60% del totale).

Sistema di raffreddamento a liquido di Surface Pro 4
Sistema di raffreddamento a liquido di Surface Pro 4
Via: Microsoft News