Peeple

Peeple è l’inquietante app per recensire le persone

Giuseppe Tripodi -

Al giorno d’oggi siamo abituati a recensire qualsiasi cosa: ristoranti su TripAdvisor e Yelp, film e serie TV su IMDB, libri e fumetti su Goodreads e così via. Non c’è cosa che non possa essere valutata da una a cinque stellette. Ma cosa pensare di un’app che ci permette di recensire le persone?

Per quanto l’idea sembri uscita da una puntata di Black Mirror, il progetto è reale e l’app dovrebbe arrivare a novembre. Si chiama Peeple e la potrete usare per recensire chiunque: i vostri genitori, il partner, il tizio del piano di sotto, i colleghi, quel tipo un po’ strano che vive all’angolo della strada, e così via.

Inutile specificare che l’idea ha un che di inquietante: immaginate che qualsiasi cosa facciate possa influire sull’immagine che un estraneo si farà di voi a causa delle recensioni online e capirete il perché sono già stati sollevati parecchi dubbi.

In ogni caso, le due donne dietro l’idea non la vedono allo stesso modo:

le persone fanno tantissime ricerche quando devono comprare un’auto o in generale prendere una decisione. Perché non fare lo stesso tipo di ricerca anche per altri aspetti della vita?

Queste le parole di Julia Cordray, una delle due fondatrici, che insieme a Nicole McCullough ha già racimolato 7,6 milioni di dollari di finanziamenti.Peeple appIn ogni caso, Peeple avrà delle limitazioni: ci si potrà registrare solo tramite profilo Facebook con il proprio nome e cognome e si potranno recensire solo persone di cui si conosce il numero di cellulare (che verrà inserito nel database come riferimento). Inoltre, chi non è registrato a Peeple potrà vedere solo le recensioni positive delle persone e, in ogni caso, prima della pubblicazione di una valutazione negativa ci sono 48 ore di attesa, durante le quali risolvere eventuali dispute al riguardo. Infine, l’app vieta ovviamente i commenti volgari e sessisti, oltre che discussioni che riguardano malattie e condizioni di salute.

Nonostante ci siano molti dubbi a riguardo, le due fondatrici si dicono fiduciose, nonché pronte ad accettare critiche e feedback degli utenti che lo adotteranno per la beta. Ad esempio, per il momento non è previsto che si possa eliminare completamente il proprio profilo, ma qualora questa funzione venisse richiesta, verrà implementata. Allo stesso modo, se durante il periodo di test verrà riscontrato che le persone non si sentono a proprio agio a dare valutazione ad amici e parenti, si potrebbe restringere il campo alla sola sfera professionale, rendendo Peeple una sorta di mix tra LinkedIn e Yelp.

Peeple sarà disponibile da novembre su iOS e verrà promossa principalmente come un’app per evitare di fare cattivi incontri, insistendo su madri preoccupate per le compagnie del proprio figlio, ragazze spaventate di quel tale un po’ insistente che gli fa la corte e così via. Non vi sentite già più sicuri?

Via: IlPost
  • Edoardo Corradetti

    Ahahahahahahahahah

  • Bah

  • Psyco98

    La metà delle persone che conosco mi considera pazzo, l’altra meta solo un po’ inquietante. Temo… Hahahahaha

  • Giammy

    E l’umanità scende di un’altro scalino…o due

  • Pelompimpero2

    Ah, su ios. Ora è tutto più chiaro.

  • Gianlu Frizzantino

    Che minkiata . Recensire una persona ? Io personalmente non farei una recensione su una persona ma che cazzo me ne frega di recensire mahh.