CatFi è il cardboard che darà da mangiare al vostro gatto, previa scansione del muso (foto)

Nicola Ligas -

Quando la tecnologia più avveniristica viene applicata alla vita di tutti i giorni, nasce CatFi. Prendete il semplice concetto del Google Cardboard, ed espandetelo con un cartone più grande, in grado di contenere al centro un dispenser di cibo per gatti, e sul retro uno smartphone Android che eseguirà la scansione facciale (o “musale”?) del vostro micio.

Se il gatto in questione sarà autorizzato, allora riceverà la pappa, se invece dovrà stare a dieta, non ci sarà miagolio che tenga. Semplicemente geniale!

LEGGI ANCHEKing Kong, bacon e gatti ninja nell’invito all’evento Microsoft

Pensate ad esempio a chi passi fuori la maggior parte della giornata, o abbia più gatti di cui occuparsi: in questo modo potrà controllare le razioni di cibo per ciascuno di loro, grazie anche all’app per smartphone (Android ed iOS) con cui collegarsi da remoto a CatFi. E non solo: l’app tiene traccia anche di quanto mangia ogni micio, aiutandovi a pianificarne la dieta in caso di bisogno.

Peccato solo che nella confezione non sia incluso uno smartphone Android da usare per la scansione, ma se aveste un vecchio telefono che vi avanza, e qualche felino a giro per casa, almeno adesso saprete cosa farne. Speriamo solo che arrivi l’upgrade per canidi. (In realtà bastavano i cani. NdR). Ah, e ignorate la versione Pro di CatFi presente sul sito ufficiale, perché è troppo professionale e poco Cardboard, e quindi poco cool.

Via: TechCrunch