qualcomm snapdragon

Qualcomm spiega perché ha dimezzato i core con Snapdragon 820

Lorenzo Quiroli

Lo Snapdragon 810 è stato il primo SoC destinato alla fascia alta di Qualcomm con una CPU octa-core e architettura big.LITTLE, ma lo Snapdragon 820 segnerà già una sorta di ritorno al passato, visto che avrà una CPU quad-core Kyro, ossia core modificati rispetto all’originale design di ARM al fine di migliorarne prestazioni ed efficienza energetica, un po’ come già fatto con i “vecchi” Snapdragon 800/801/805.

Perché Qualcomm ha deciso di dimezzare il numero dei core? A differenza di MediaTek che andrà nella direzione opposta (10 core con 3 cluster), l’azienda americana sostiene che meno core ma con più potenza diano un risultato migliore di più core con meno potenza.

LEGGI ANCHE: Qualcomm presenta la CPU di Snapdragon 820

A dirlo è un dirigente di Qualcomm che continua spiegando grazie alle ottimizzazioni applicate con i core Kyro è possibile gestire in maniera ottimale qualsiasi situazione anche con meno core, punzecchiando anche gli avversari con affermazioni come: “La qualità e l’esperienza utente sono al centro dei pensieri di Qualcomm, non il numero di core”. Aspettiamo quindi l’arrivo sul mercato dello Snapdragon 820 per valutarne le prestazioni e per capire se veramente questa mossa di Qualcomm avrà successo.

Fonte: Gizmochina