Windows 10 Mobile Microsoft final

Microsoft: enormi tagli sul mobile, ci concentriamo su top di gamma per i fan e le aziende

Giuseppe Tripodi

Microsoft ha intenzione di cambiare completamente strategia con Windows 10 Mobile, e questa non è una novità. Più volte personalità di spicco dell’azienda (tra cui lo stesso CEO Nadella) hanno confermato che ridurranno sensibilmente il numero di smartphone prodotti, concentrandosi sull’ecosistema e su alcune particolari categorie di utenti.

Nuovi chiarimenti arrivano dal Chief Marketing Officer Chris Capossela, che in un’intervista ha confermato ancora una volta i tagli sulla produzione di dispositivi:

Sì, abbiamo decisamente risparmiato. E non direi che si possa parlare di tagli modesti, abbiamo enormemente ridotto le spese. […] Per i prossimi anni, ovviamente ci concentreremo a realizzare smartphone che saranno il trampolino di lancio per Windows 10, ma saranno orientati solo a due categorie di consumatori.

Le due categorie a cui si fa riferimento sono gli appassionati Windows e gli utenti business.

LEGGI ANCHE: Cos’ha in mente Microsoft per il futuro di Windows 10 Mobile?

Per quel che riguarda i primi, Capossela spiega apertamente che i nuovi top top di gamma (che possiamo ormai chiamare con discreta certezza Lumia 950 e Lumia 950 XL) saranno pensati per i fan, gli utenti che amano Windows 10, lo usano su PC e tablet e vogliono sfruttarne interamente l’ecosistema.

Per loro, un comune Lumia di fascia media non è sufficiente e, proprio per questo, Microsoft ha voluto costruire due ottimi flagship di cui potessero andare fieri.

cityman-talkman

Ma c’è anche un’altra importante fascia d’utenti a cui Microsoft punta, ossia tutto il settore aziendale. E, ancora una volta, si torna a parlare del cosiddetto Surface Phone.

A scanso di equivoci, questo non è un nome tecnico e non ci sono neanche voci precise in merito, ma da diverso tempo si suppone che Microsoft possa realizzare uno smartphone basato su processore Intel.

Complice anche Continuum e l’eventuale possibilità di far girare le app Win32, sarebbe decisamente una scelta strategica per le aziende. Inoltre, i nuovi Core M, che sembra siano già in fase di test sui phablet, potrebbero essere l’ennesima conferma che, forse, vedremo davvero un Surface Phone.

In ogni caso, per il momento non possiamo che attendere con trepidazione l’evento di ottobre, in cui Microsoft dovrebbe svelare i nuovi Lumia, il Surface Pro 4 e la nuova Band 2.

Via: Windows Central
  • a’ndre ‘ci

    in pratica lascia il mercato di fascia bassa agli oem… e loro si apple-izzano ? xD

    • Visto che i Lumia low-cost vendevano bene…abbandonando il mercato 😀

      Seems legit.

      • giangio87

        I Lumia Low-cost hanno margini di ricavo bassi, uno deve anche mettere in preventivo ciò quando crea un dispositivo.

  • dgero83

    hanno fatto fallire nokia, e ora si rassegnano a chiudere pure loro. Nokia nel frattempo si prepara al ritorno con android. Stephen Elop è sicurament stato il miglior dirigente di sempre.

  • Facciamoci del male và…

  • Momo1098r

    speriamo che arrivi presto sto surface phone, i 2 render qui sopra lasciano alquanto desiderare

  • giangio87

    Ha un senso logico cioè tenere buoni i rapporti con i partner concentrandosi solo su una categoria elitaria di prodotti e lasciando agli altri il resto (HTC, LG, Samsung e company credo che guarderebbero più di buon occhio questa strategia). Sperando sempre che la cura degli aggiornamenti però venga centralizzata da MS e non lasciata in mano agli OEM.

  • Gilberto Ciani

    il mercato è fermo su su servono novità da vendere