8.0

Final Fantasy VII Copertina Recensione

FINAL FANTASY VII: nostalgia canaglia…ma solo su iOS (recensione)

Lorenzo Delli FINAL FANTASY VII, come annunciato in occasione della conferenza Sony all'E3 di quest'anno, fa il suo debutto alla fine di questa estate su dispositivi mobili. Ecco la nostra recensione.

Ha venduto oltre 11 milioni di copie in tutto il mondo, grazie anche al lancio nel corso degli anni su più piattaforme (PlayStation, PC/Steam, console portatili Sony), ed è uno dei videogiochi più venduti di sempre in Giappone, tanto da essere stato definito come “il gioco che ha venduto la PlayStation“. Stiamo parlando di FINAL FANTASY VII, uno dei capitoli più famosi della saga FINAL FANTASY di Square Enix che proprio negli ultimi giorni ha fatto il suo debutto anche su dispositivi mobili.

In occasione della conferenza Sony che si è tenuta all’E3 è stato inoltre annunciato, a fianco della versione mobile prevista proprio per questa estate, un remake di FINAL FANTASY VII per PlayStation 4 che tenterà di rinnovare quello che è considerato da molti come un capolavoro con una nuova grafica e ad un sistema di combattimento diverso da quello originale.

LEGGI ANCHE: CHAOS RINGS III: Square Enix rivoluziona il concetto di gioco mobile (recensione)

Non abbiamo comunque perso l’occasione di provare con mano il porting per dispositivi mobili di FINAL FANTASY VII. Considerata poi l’ottima qualità dei vari porting degli altri capitoli di FINAL FANTASY e di quelli della serie DRAGON QUEST, eravamo particolarmente curiosi di scoprire il lavoro svolto dal colosso nipponico dietro questo importante membro della saga.

E Android?

Prima rispondiamo ad una domanda, piuttosto lecita, che i nostri lettori fedeli al robottino verde si staranno ponendo. Per quanto riguarda la versione Android? Abbiamo raggiunto Square Enix per porre la stessa domanda, ma purtroppo al momento non si hanno informazioni ufficiali a riguardo. Anche sul blog ufficiale Square Enix tra i commenti all’articolo relativo al lancio di FF VII, l’autore stesso dell’articolo afferma che al momento “Nothing to announce on that I’m afraid“.

Nonostante si faccia riferimento solo ed esclusivamente alla versione iOS del gioco, è difficile che la software house nipponica non ne rilasci una versione dedicata al robottino verde visti anche i discreti dati di vendita dei capitoli precedenti (FF VI ad esempio ha venduto più di 100.000 copie solo su Android). Vi terremo ovviamente aggiornati sulle pagine dei nostri portali in merito ad eventuali novità.

Square Enix gioca con i nostri sentimenti

Se negli anni passati, magari proprio sulla prima, gloriosa, PlayStation, avete giocato a FINAL FANTASY VII è davvero dura resistere alla tentazione di investire i 15,99€ richiesti per l’acquisto su iOS per rivivere le medesime emozioni che magari avete sperimentato quando eravate giovanissimi. Il fatto però che il porting per dispositivi mobili ricavato dalla versione per PC costi di più della stessa versione per PC, acquistabile a 11,99€, potrebbe far storcere la bocca a più di utente. Inoltre bisogna sin da subito evidenziare le differenze che vi sono tra questa versione, quella originale e quella disponibile su Steam.

La versione che potete acquistare su Steam si differenzia da quella originale per una serie di fattori, quali ad esempio i personaggi e gli elementi con cui interagire nelle varie ambientazioni senza (o quasi) aliasing, caratteristica che stonava leggermente proprio con le ambientazioni sgranate quasi quanto la versione per PlayStation.

La versione dedicata ad iOS è invece una sorta di strano mix tra la versione Steam e quella originale. I personaggi risultano scalettati (non quanto la versione di quasi 20 anni fa comunque), così come le ambientazioni e i vari filmati posti nei punti cruciali della storia. L’effetto finale è pittoresco: da una parte prevale l’effetto nostalgia, vista la mescolanza tra “nuova” e vecchia grafica, dall’altra invece è quasi impossibile non pensare, visto l’hardware dei dispositivi attuali e vista la veste grafica di giochi quali anche CHAOS RINGS III della stessa Square Enix, che potesse essere fatto un lavoro migliore come ad esempio quello svolto su FINAL FANTASY VI. Su iPhone inoltre il gioco non è a schermo intero: vi sono infatti due bande blu laterali che nella versione per iPad, che può vantare una visuale in 4:3, non ci sono. Non sperate poi di giocarlo in italiano!

Anche la scelta della suite di controlli potrebbe essere definita pittoresca se non bizzarra. Avete mai provato un emulatore qualsiasi su Android o su iOS? Avete presente i controlli tipici dei gamepad delle console emulate visualizzati a schermo? L’effetto è il medesimo: troveremo ad accoglierci tutti i pulsanti che troveremo su un pad della vecchia PlayStation in semi-trasparenza (regolabile dalle impostazioni). Per controllare i movimenti di Cloud potremo scegliere se sfruttare un pad virtuale, con cui ci siamo trovati piuttosto bene, o se sfruttare la classica croce direzionale. Anche in questo caso Square Enix poteva forse aver fatto di più, ma dopo qualche minuto di gioco vi farete assorbire dalla storia e dal gameplay dimenticandovi della loro presenza. Se inoltre avete a disposizione un controller MFi potete oscurare completamente i pulsanti virtuali dalle impostazioni e sfruttare il gamepad.

Solo difetti quindi?

La risposta è no, ma prima di articolarla vorremmo anche porre l’evidenza su un paio di interessanti aggiunte presenti nel gioco. Intanto, come è possibile anche osservare nell’immagine di apertura, è possibile salvare su cloud i propri progressi. Probabilmente FF VII non è ancora stato lanciato su Android perché la battuta “iCloud” non sarebbe apprezzata allo stesso modo (sarcasmo NdR).

Inoltre, per chi si volesse godere la coinvolgente storia di FINAL FANTASY VII senza troppi intoppi e con una certa velocità, è possibile non solo disattivare gli incontri casuali con un apposito pulsante presente tra i controlli fissi su schermo, ma dalle impostazioni è anche possibile attivare dei veri e propri cheat che vanno a massimizzare tutte le nostre statistiche (livello, hp, mp e gil impostati al massimo).

Sta di fatto che a prescindere da pregi e difetti, questo porting di FF VII risulta più che godibile anche per chi si avvicina per la prima volta ad uno dei capitoli più celebri della saga. Una volta entrati nel vivo dell’avventura ci si dimenticherà presto dei problemi precedentemente elencati, e nonostante la grafica, a confronto con i titoli odierni, sia incredibilmente datata, non si potrà fare a meno di notare gli sforzi compiuti nel ’97 per creare un gioco di ruolo sorprendente sotto molti punti di vista.

8.0

Giudizio finale

Come spesso scriviamo quando si tratta di recensire porting, è davvero difficile produrre un giudizio anche numerico specialmente se si tratta di veri e propri mostri sacri come appunto FF VII. La versione da noi testata su iPad mini Retina di terza generazione non ha mai perso un colpo: il gioco è sempre risultato fluido e godibile e non abbiamo mai riscontrato crash o bug di alcun genere. Anche i giudizi espressi finora dagli utenti paganti sono (quasi) sempre positivi, e i pochi che non hanno dato il massimo si lamentano della veste grafica e della presenza delle bande verticali nella versione dedicata ad iPhone.

Il voto numerico da noi espresso tiene quindi conto della qualità del porting, della sua stabilità e usabilità, delle poche (ma buone) novità introdotte da Square Enix e della qualità intrinseca del titolo che, a detta non solo del nostro giudizio, è a dir poco ottima sotto tantissimi punti di vista. Peccato per il prezzo leggermente salato e per alcuni difetti che, a nostro avviso, potevano facilmente essere evitati. Cloud, Barrett, Tifa, Aerith, Sephirot e i tantissimi carismatici personaggi di FF VII vi aspettano nuovamente, sempre che abbiate un dispositivo iOS a disposizione, si intende!

PRO CONTRO
  • È Final Fantasy VII
  • Effetto nostalgia garantito
  • Si possono attivare i cheat e disattivare gli incontri
  • Si possono salvare i progressi su iCloud
  • Compatibile con i controller (MFi)
  • Costa più della versione Steam
  • La veste grafica poteva essere migliorata
  • Si possono attivare i cheat e disattivare gli incontri
  • Su iPhone il gioco non è a schermo intero
  • Solo in inglese
  • Non ancora disponibile per Android

App Store badge

Steam-Badge

  • vendoz

    Io su iPad Air 2 ho dei rallentamenti mostruosi nel World Map, e vedo nei vari siti che non sono l’unico ad aver riscontrato questo problema :( fa abbastanza ridere pensare che girava tranquillamente sulla ps1 (33mhz +3mb di ram…) ^_^’

    • http://www.androidworld.it/author/lorexae/ Lorenzo Delli

      Sì ho letto anch’io di problemi proprio su iPad Air 2, sembra sia un bug che affligge solo quel modello. Ho riprovato anche ora nella World Map e non ho nessun problema :(

      • vendoz

        Speriamo lo correggano in fretta: ho praticamente preso l’iPad solo per giocare a ff7 originale xD

        • Yashal21

          E’ stata decisamente una pessima idea XD

  • EnricoD

    “Solo in inglese” non è un contro, bensi un limite di chi gioca…giocarlo in inglese è molto meglio, tradotto si perde sempre molto
    quando ero piccoletto e usci questo gioco per me invece fu molto utile… si, perché stavo li col dizionario a cercarmi parole ed espressioni dello slang che non conoscevo e non capivo e cosi fu per i titoli precedenti e successivi (a parte il mitico ff9, chi sa capirà cosa intendo xd).. ma poi col tempo imparai molte parole considerando che facevo le medie quando ci giocavo e che il livello di insegnamento dell’inglese era basso (sapevo meglio il francese… final fantasy 8 lo giocai in francese xd)
    sulla grafica, se si è appassionati come me della serie FF ce se ne frega totalmente e ci si gioca in qualsiasi modo, tramite emu (che tra l’altro ci gira benissimo e almeno si gioca in fullscreen), o si riattaca la psx o come vi pare, non si aspetta certo il titolo mobile
    a quei tempi si badava molto poco alla grafica, almeno io me ne fregavo perché i videogames erano pieni di contenuti, storie fantastiche, colonne sonore assurde, duravano parecchio e a me questo bastava
    comunque questo è un gioco a dir poco fantastico, consiglio ad ogni videogamer di giocarci e arrivare fino in fondo…
    essere appassionati di videogames e non aver mai giocato questo titolo è un grave peccato… detto da uno che non è assolutamente interessato/appassionato di videogames…

    • http://www.androidworld.it/author/lorexae/ Lorenzo Delli

      È un tema che discutiamo spesso nelle recensioni dei giochi. Quando non lo mettiamo tra i contro c’è qualcuno che se ne lamenta, quando lo mettiamo nei contro…beh, c’è a chi non va bene :D

      Siamo in Italia, è un prodotto lanciato anche in Italia e uno, spendendo 16€ per un gioco, si aspetta che sia disponibile anche la lingua del paese in cui il gioco viene effettivamente reso disponibile. Per FF VI è disponibile la lingua italiana, quindi vuol dire che sono stati investiti soldi nella traduzione. Perché per questo capitolo no? So che l’inglese dovrebbe essere oramai conosciuto in lungo e in largo, ma nonostante ciò (anche per via delle scarse abilità di insegnamento di certi professori) c’è chi proprio non riesce a giocare a titoli complessi come questo senza una traduzione.

      “Tradotto si perde sempre molto”: anche lì dipende molto dall’abilità del traduttore :)

      • EnricoD

        penso che bisogna fare una sorta di “porting”
        in android hai i file strings.xml
        non so su ios , ma penso sia una palla e richiede tempo anche se c’è da fare copia e incolla in fondo e comunque c’è gente pagata per farlo
        in effetti è assurdo, hai ragione
        è vero, io all’epoca avevo 9 anni e feci fatica a capire certi passaggi..anche perché se non capisci è difficile proseguire e se a FF si sbaglia si rischia di piantarsi… però piano piano ce l’ho fatta…ci ho messo un po ad arrivare allo scontro finale co sephiroth … e io avevo dizionario in mano e non internet
        nel 2015 siamo circondati da device connessi alla rete, ci sono vari assistenti vocali e chi più ne ha più ne metta, secondo me dovrebbe essere più facile
        in genere comunque un gamer dovrebbe essere abbastanza abituato a leggere in inglese/americano e lo slang..secondo me
        io non ne farei una tragedia ,tutto qua
        è vero, dipende dalla bravura, ma a me FF è sempre piaciuto di più giocarlo in inglese… per me tradotto non ha avuto senso, non mi è piaciuto infatti ogni volta prendo i titoli originali, faccio l ISO e ci gioco con l emu nonostante ho la versione italiana sull hd
        a parte che ai tempi nelle zone mie facevo fatica a trovare FF, e quando lo trovavo era sempre in inglese
        ho tutti i titoli psx di FF e sono tutti in inglese a parte ff9 …

  • ibasilico

    ma dalle impostazioni è anche possibile attivare dei veri e propri cheat?cioè?

    • http://www.androidworld.it/author/lorexae/ Lorenzo Delli

      “…che vanno a massimizzare tutte le nostre statistiche (livello, hp, mp e gil impostati al massimo).” l’avevo scritto cosa fanno ;)

      • ibasilico

        e come si fa intendevo? ;p

        • http://www.androidworld.it/author/lorexae/ Lorenzo Delli

          Nei Settings c’è la voce max stats :)

          • ibasilico

            Trovato

  • Mario Barra

    quindi insomma faccio prima a rispolverare il vecchio e caro cofanetto di ff7 creare delle iso e giocarci tramite emulatore?

  • Gianluca2000

    Ho la ps2 sopra alla scrivania. In settimana vado a comprare la scheda di acquisizione video e l’adattore per l’hdmi. Poi ff7 e metal gear.

  • Lay

    la recensione è ottima ma su un punto non sono d’accordo. il lavoro fatto sui comandi su ff6 è pessimo, il pad a scomparsa è scomodissimo non riesci mai a muoverti come vorresti, il touch screen è reso come un mouse e questo rende tutto molto più scomodo… personalmente la soluzione “emulatore” la trovo comodissima.
    certo il massimo l’ho visto in ff3, la cura per i dettagli li è ottima (forse perchè di trattava di un port da ds).

    sono d’accordo che sia orribile il fatto che sia bloccato tutto a 4:3 sugli iphone, spero davvero che aggiornino il gioco al più presto, tutti si stanno lamentando di questo difetto.

    avendo un iphone jailbreak ho tra l’altro provato ad aprire l’ipa (scaricandolo quindi da itunes) e scompattarlo, ed ho scoperto che la versione utilizzata è proprio quella steam modificata (credo abbiano usato una sorta di wine che ricordo non è un emulatore ma reindirizza le calls in directx a opengl), vantaggi? ho potuto applicare la patch della lingua italiana.
    Sinceramente non so se il gioco può a quel punto essere reinstallato anche su dispositivo non-jailbroken ma di sicuro su dispositivo jailbreak si possono usare le mod e questo è positivo.

    • Giulian

      è possibile farlo anche con l’ultimo aggiornamento? Entrando nell’ipa le sottodurectory sono molto diverse dalla versione steam…

      • Lay

        non ho più provato sinceramente… credo di sì comunque, la versione è quella (a meno che non l’abbiano riprogrammata da zero con l’ultima release ma non credo). certo che le sottodirectory sono diverse da steam dopotutto steam usa una struttura abbastanza strana.

        • Giulian

          Mi potresti dire quale patch di traduzione hai applicato e come? Vorrei provare anche io.

          • Lay

            http://deasproject.altervista.org/blog/final-fantasy-vii-steam-traduciamolo-mettiamo-le-mod/

            ho usato solo la patch italiana (non tutte le altre mod).
            Per applicarla ho estratto l’ipa (con un programma di estrazione zip), all’interno troverai una serie di cartelle con un .app dentro che puoi aprire con il tasto destro come una cartella come si fa con i .app del mac ma che non puoi avviare naturalmente, ho sostituito i file all’interno delle giuste cartelle (non ricordo il procedimento nei dettagli ma ricordo di aver guardato bene dov’erano i file all’interno e di aver sostituito solo i file necessari) poi ho trascinato la cartella con il .app all’interno in itunes per ricreare l’ipa e reinstallarlo.

            La prima volta ricordo che si era bloccato il gioco, riprovando il procedimento non ho più avuto problemi, non l’ho però più aggiornato per non rischiare di perdere la traduzione (anche perchè di problemi non ne ho avuti quasi mai).

          • Giulian

            Proverò, intanto grazie :).

          • Giulian

            Ho provato a modificare l’iPad estraendo la cartella “Data”, aggiornandola per la quota parte dei file in comune con la traduzione e reinserendola all’interno dell’ipa (dopo aver eliminato la cartella Data originale all’interno).
            L’iPa viene caricata senza problemi in iTunes, riesco a sincronizzarla su iPad, ma purtroppo resta sulla springboard in grigio, cliccandoci sopra appare la scritta “Installo”, ma resta così senza altri aggiornamenti.

            Sbaglio io qualcosa o forse, più semplicemente su iPad NON jailbroken c’è un qualche check di integrità sui byte dell’iPa originale…

          • Lay

            ok ho riprovato oggi aggiornando il gioco (tanto c’è il salvataggio sul cloud XD). ti faccio una piccola guida:
            1. rinomina l’ipa in .zip dopo averlo scaricato da itunes.
            2. estrai lo zip
            3. entra nella cartella fino ad arrivare a Final fantasy 7.app (dentro Payload)
            4. tasto destro mostra contenuto pacchetto (su mac)
            5. apri la cartella ff7_1.02
            6. apri la cartella data
            scarica la patch italiana che ti ho detto prima.
            sostituisci i file uno alla volta (dentro la cartella battle, cd, field ecc… fai attenzione… c’è un file che non troverai allora vai dentro la cartella lang-en e troverai 3 cartelle un’altra battle e kernel qui dentro sostituisci i file da sostituire)

            Attenzione! non sostituire menu, questo non è assolutamente da toccare perchè è diverso dall’originale

            Attenzione! non sovrascrivere le cartelle… non avrebbe senso visto che nella traduzione ci sono solo alcuni file non tutti quelli che servono.

            Attenzione! se un file non viene sovrascritto sei nella cartella sbagliata.

            A questo punto apri itunes e trascina la cartella… ti creerà in automatico l’ipa da installare (solo su dispositivo jailbroken).

            Attenzione! Sposta l’ipa di final fantasy 7 originale.

            Fatto questo avrai il gioco per iphone o ipad in italiano.