Nokia mercato smartphone

E se Nokia sviluppasse un suo sistema operativo?

Giuseppe Tripodi

Il marchio Nokia viene ricordato sempre con grande affetto poiché, negli anni ’90, l’azienda finalndese ha realizzato alcuni dei cellulari più fortunati del mercato.

Ma la sua storia la conosciamo più o meno tutti e sappiamo che, con l’ascesa di iPhone e Android, Nokia è stata messa da parte e l’acquisizione da parte di Microsoft e l’adozione di Windows Phone è servita solo relativamente.

Tuttavia, come già riportato in passato, Nokia ha intenzione di ritornare nel mercato smartphone e, probabilmente, lo farà nell’ultimo trimestre del 2016 grazie ad un partner che si occuperà dello sviluppo e la distribuzione.

LEGGI ANCHE: Nokia cerca un partner per tornare nel mercato smartphone

Sebbene sia facile immaginare che i nuovi modelli possano montare Android come sistema operativo, Pierre Ferragu, analista presso Bernstein Research’s, riporta che la società finlandese potrebbe realizzare un suo sistema operativo, puntando unicamente alla fascia bassa del mercato.

Secondo Ferragu, l’intenzione di Nokia sarebbe proprio di prendere il posto di Android tra i modelli economici, poiché non avrebbe senso puntare a competere tra i top di gamma dato che, evidentemente, non c’è posto per un nuovo competitor.

L’ipotesi, per quanto fantasiosa, non è del tutto impossibile e ci fa ripensare alla linea Asha che, sebbene non abbia riscorso un gran successo, si era proposta come una curiosa alternativa per chi voleva spendere davvero poco. Staremo a vedere cosa ha in mente Nokia per il futuro e se, effettivamente, riuscirà a ritagliarsi la sua fetta in un mercato già molto affollato.

Via: AndroidHeadlinesFonte: KoreaTimes
  • Mario

    Ma Nokia ed HTC hanno gli stessi dirigenti?

  • No apps = no party, si chieda a Windows Phone.

    • Pol Pastrello

      Lo chiameranno Findus-OS? 🙂

      Anche avendo le App non è detto che il party ci sia; vedi ad esempio Android One che successo sta avendo … 🙂

      Avrebbero dovuto anticipare i tempi quando erano loro i leader di mercato; ci furono molti progetti che andarono in direzione Embedded Linux (Montavista, E28 ad esempio) ma morirono in disgrazia. Nokia si svegliò tardi con MeeGo nato sulle ceneri di Maemo; senza parlare degli “aborti” Bada e Tizen …

      Se manco Samsung c’è riuscita gli dovrebbe venire il sospetto che sia un vicolo chiuso!

      L’unico SO che potrebbe avere una chance è Yun (Aliyun OS); quest’ultimo potrebbe essere imposto dal governo cinese su miliardi di dispositivi nel loro mercato bloccando l’installazione di Android. Non penso che però la Comunità Europea arrivi a tanto sponsorizzando/imponendo Nokia! 🙂

      • LeNNyNERo

        MeeGo avrebbe potuto regnare…

      • lordchaotic

        tizen non è un aborto

        • Pol Pastrello

          Commercialmente si! 😉
          Il prodotto migliore non è detto che sia quello che si impone nel mercato; è casomai quello commercializzato meglio che gode di più successo! 🙂
          Microsoft ha realizzato quasi un monopolio senza avere il SO migliore; iOS è riuscita a conquistarsi una fetta di mercato di “fedeli” quasi invasati.

  • Manu

    Basta nuovi SO, non se ne può più. Non prenderanno mai piede.

  • Graziano88

    In un mercato in cui ci si è stabilizzati ormai su (diciamo) tre mobileOS (Windows resiste), non ha alcun senso cercare di intromettersi con nuovi OS a meno che essi non siano delle vere rivoluzioni rispetto ai concorrenti già presenti nel mercato che al momento assolvono alle richieste dei clienti. Un’azienda malconcia come Nokia è nella stessa situazione di Blackberry, ovvero non ha più l’appeal per imporre molto sul mercato. Se rilascia un suo OS molto probabilmente avrà il successo di Ubuntu Touch o Firefox OS, una piccolissima nicchia che difficilmente gli eviterà la caduta nel baratro e il seguente fallimento. Comunque non sarebbe certamente la prima azienda che dopo un decennio di gloria fallisce; dispiace ma è la fine che si fa fossilizzandosi.

  • Ingorante

    Non se lo inculerebbe nessuno!

  • Psyco98

    “E se Nokia sviluppasse un nuovo sistema operativo?”
    “Verrebbe ignorata da tutti!” L’unica possibilità è prendere e fare uno smartphone con gli ultracazzi (i controcazzi sono troppo pochi per un ritorno che permetta di sfondare) e/o qualche novità geniale. Il quale si piazzi a prezzi decenti tra i top di gamma (non per forza ultra economico, a metà tra oneplus e Samsung già sarebbe buono).

    NOKIA- Non c’è posto per altri competitor…
    MEIZU- che ha detto?
    Xiaomi- Non lo so, avevo le orecchie intasate da tutti i soldi guadagnati nell’ultimo anno.

    • Anche secondo me Nokia ha un marchio ancora abbastanza forte, la strada secondo me è quella di Motorola, puntando però sul design Nokia e la qualità hardware, e qualche personalizzazione di android ben studiata.
      Il problema è che tutte le persone che lavoravano a quelle cose lì non ci sono più… licenziate, cedute a microsoft e poi licenziate da microsoft: la parte di Nokia che faceva telefoni non esiste più, nessuno ha il know-how al momento, quindi come potrebbero fare uno smartphone con gli ultracazzi?

      • Psyco98

        Ma infatti era pura teoria…
        Comunuque boh, bando europeo per raccattare giovani e promettenti geni? Meglio di nulla, no?

  • L0RE15

    errare e’ umano, perseverare e’ diabolico!

  • Riccardo Nieddu

    Ma che poi Nokia i SO gli ha creati nel tempo, e a più riprese, per esempio Symbian, o Maemo (che tra l’altro NON sono stati sviluppati direttamente da Nokia, sia chiaro). Quello che Nokia NON ha fatto è stato adeguare questi SO, Per esempio non adattando Symbian ai touch screen (erano penosi i touch Symbian, e lo dico da cultore di quel sistema..) o lasciando morire Maemo dopo una sola (OTTIMA ) implementazione in quel capolavoro di cellulare che fu l’ N900

    • M-Redstone

      Maemo non lo conoscevo.. ero rimasto al più recente Meego che doveva essere sviluppato insieme ad Intel. E poi Asha venuto dopo Symbian (l’unico cmq che si diffuse veramente). Insomma, molto attiva nel lanciare nuovi SO ma altrettanto rapida nel decretarne la fine, ai primi sentori di scarso successo. Non capisco come facciano a non aver imparato la lezione. Un medio gamma android con buone caratteristiche e prezzo competitivo è secondo me ciò su cui puntare al rientro sul mercato degli smartphones

  • Davide

    se lo facesse dopo due anni dovrebbe vendere quel ramo di azienda alla microsoft di turno, e a quel punto il ramo rimasto potrebbe pensare di fare ancora cellulari, magari con un loro OS, ma dopo due anni dovrebbe nuovamente vendere il ramo alla Microsoft di turno….
    insomma a meno che sia una salice piangente i rami prima o poi finiscono quindi NON FATE CAVOLATE!

  • _Tua madre è leggenda_

    Ma almeno si alleassero con remixOS!

  • zio bezzo

    ….Windows phone fallirebbe
    ….Nokia fallirebbe

  • Pippo

    Potrebbero affidarsi a CiaoOS!
    Scherzi a parte… Sarebbe bello un Nokia progettato in Finlandia con Android come OS.

  • Gianluca Fusco

    Sailfish OS no é? Per riunire la Nokia con Jolla.

  • Daniele Bagaglini

    Ricordo diverse chiacchierate online con uno sviluppatore italiano di KDE in forze a Nokia, che realizzava per i finlandesi perlopiù demo tecniche per incentivare l’utilizzo di QT (all’epoca acquisito dal colosso della telefonia), per promuovere lo sviluppo di Maemo/Meego, e ricordo benissimo anche la sensazione (confermata dai fatti) che Nokia per prima non credesse davvero ad un uso concreto delle tecnologie software che stava promuovendo.