E se Nokia sviluppasse un suo sistema operativo?

Giuseppe Tripodi

Il marchio Nokia viene ricordato sempre con grande affetto poiché, negli anni ’90, l’azienda finalndese ha realizzato alcuni dei cellulari più fortunati del mercato.

Ma la sua storia la conosciamo più o meno tutti e sappiamo che, con l’ascesa di iPhone e Android, Nokia è stata messa da parte e l’acquisizione da parte di Microsoft e l’adozione di Windows Phone è servita solo relativamente.

Tuttavia, come già riportato in passato, Nokia ha intenzione di ritornare nel mercato smartphone e, probabilmente, lo farà nell’ultimo trimestre del 2016 grazie ad un partner che si occuperà dello sviluppo e la distribuzione.

LEGGI ANCHE: Nokia cerca un partner per tornare nel mercato smartphone

Sebbene sia facile immaginare che i nuovi modelli possano montare Android come sistema operativo, Pierre Ferragu, analista presso Bernstein Research’s, riporta che la società finlandese potrebbe realizzare un suo sistema operativo, puntando unicamente alla fascia bassa del mercato.

Secondo Ferragu, l’intenzione di Nokia sarebbe proprio di prendere il posto di Android tra i modelli economici, poiché non avrebbe senso puntare a competere tra i top di gamma dato che, evidentemente, non c’è posto per un nuovo competitor.

L’ipotesi, per quanto fantasiosa, non è del tutto impossibile e ci fa ripensare alla linea Asha che, sebbene non abbia riscorso un gran successo, si era proposta come una curiosa alternativa per chi voleva spendere davvero poco. Staremo a vedere cosa ha in mente Nokia per il futuro e se, effettivamente, riuscirà a ritagliarsi la sua fetta in un mercato già molto affollato.

Via: AndroidHeadlinesFonte: KoreaTimes