ios-9-release-610x506

Come cambia la navigazione con il blocco dei contenuti di iOS 9

Giuseppe Tripodi

Con iOS 9, la nuova versione di Safari potrebbe cambiare le attuali carte in tavola nell’ambito della navigazione da mobile. Questo grazie ai content blocker, ossia delle particolari applicazioni che possono bloccare pubblicità e altri contenuti non desiderati dall’utente.

Avevamo già annunciato la notizia in passato, ma oggi torniamo a parlarne per spiegare meglio il funzionamento e mostrarne i primi risultati. In primo luogo, specifichiamo che i content blocker di iOS 9 saranno in grado di bloccare pubblicità e tracker ancor prima che questi vengano caricati, influendo quindi effettivamente sulla velocità di download della pagina.

Un primo esempio di content blocker è Crystal, ancora in fase beta ma già molto promettente. Come potete vedere dall’immagine qui in basso, Crystal promette di velocizzare di decine di volte il tempo di caricamento delle pagine che visitiamo, offrendo risultati decisamente evidenti.

Crystal tempo caricamento ad block

A conferma di quanto dichiarato dai grafici, i test svolti dai colleghi di The next web sembrano effettivamente avvalorare l’idea che i content blocker potrebbero sensibilmente cambiare la nostra esperienza di navigazione.

Nelle gif qui in basso potete vedere visivamente i risultati: anche se non sempre si parla di differenze eclatanti, sembra evidente che l’esperienza di navigazione sia oggettivamente più rapida.

Ma se da un lato saremo tutti contenti di navigare più rapidamente, dall’altro c’è sempre il risvolto della medaglia: la pubblicità non piace a nessuno, ma è il prezzo da pagare per far sì che tutti i portali che visitiamo ogni giorno rimangano gratuiti.

Per questo motivo, con un po’ di malizia, potremmo dar ragione a chi ipotizza che questa mossa da parte di Apple sia un tentativo di avvicinare i creatori di contenuti alla sua app News,  dove non sarà possibile bloccare le pubblicità, che ovviamente proverranno dal network di iAd e porteranno profitti alla società di Cupertino.

Ci vorrà ancora un po’ di tempo prima di provare iOS 9 sui nostri dispositivi, ma siamo decisamente curiosi di scoprire come cambierà Safari e, con lui, la nostra esperienza di navigazione.