telegram-messenger

Telegram non smette di migliorare: arriva la cronologia dei link condivisi (foto)

Lorenzo Quiroli

Ancora novità per Telegram, che nonostante i problemi con il governo cinese ha trovato il tempo per un aggiornamento che introduce un paio di novità davvero gradite. La più importante è una cronologia dei link condivisi: cercate un link inviato in un gruppo da un amico? Può essere difficile ritrovarlo, soprattutto se si sono aggiunti più messaggi alla conversazione, ma grazie alla cronologia dei link condivisi ritrovarlo sarà piuttosto facile.

LEGGI ANCHE: TrackBot, il bot di Telegram a cui chiedere delle spedizioni

Inoltre, come risultato dell’ultimo aggiornamento, Telegram sottolinea la presenza delle ricerche recenti, in modo che quando selezioneremo la lente di ingrandimento ci verranno proposte anche le ultime ricerche effettuate. Infine, c’è un enorme aggiornamento previsto per l’autunno: Telegram non ci svela nulla di più, ma a questo punto siamo molto curiosi di scoprire di cosa si tratti.

Fonte: Telegram
  • Martino Fontana

    La chiamate VoIP? Speriamo, sennò gli utenti WhatsApp bimbiminkia che non vogliono passare hanno una giustificazione (non cambierebbero comunque, però…).

    • SickBoy

      Possono mettere le chiamate voip ed anche le video chiamate. Ma tanto non cambierebbe niente. Perché quando la maggior parte della gente si fissa su una cosa, purtroppo quella rimane e guai solamente a considerare altro! Quindi finché non si trova un modo per fargli togliere il paraocchi, ogni tentativo sarà del tutto vano, purtroppo.

      • Alessio Carissimi

        La maggior parte degli italiotti; all’estero Telegram recupera terreno…

      • LeNNyNERo

        Nessun tentativo è vano, solo chi lo pensa vanifica la possibilità di cambiamento, non tentando.

        • SickBoy

          Belle parole, ma è solo filosofia spiccia. Infatti io nel mio piccolo ho tentato, eccome se ho tentato di cambiare la situazione. Ma purtroppo non è cambiato proprio nulla. Tutti hanno apprezzato Telegram, ma alla fine hanno continuato ad usare WhatsApp. E’ davvero un’impresa molto difficile scansare il pensiero comune: Ma Telegram non lo usa quasi nessuno… WhatsApp invece lo usano tutti!

          • LeNNyNERo

            Io uso Telegram con gli amici che sono riuscito a “convertire”, per gli altri resto fuori dai loro gruppi…
            Rimane il fatto che se non ne parli ai tuoi amici non si diffonde neanche WhatsApp… e (5 anni fa) si sarebbe rimasti tutti ancorati agli sms, perchè non tutti hanno uno smartphone 😉

          • SickBoy

            Beato te, io invece non lo uso più nemmeno con loro. Ho una landa desolata fatta di “ultimo accesso molto tempo fa”. Per un po’ ci avevo anche creduto e sono rimasto solamente con Telegram. Poi però ho dovuto reinstallare WhatsApp, perché o mi adattavo io, oppure restavo escluso. Non dico che è impossibile, ma è davvero molto, molto, molto difficile cambiare un qualcosa, che ormai fa parte del nostro costume. Poi oh, se succede questo miracolo tanto meglio, io sono già pronto.

          • Martino Fontana

            A me invece dicono “Ha ke srve s nn l us nssn?” (non in bimbiminkiese almeno!). E se insisto dicono “Tnto c bsta uazzap xke ah le fnzioni ke srvono, ki s n frga dei fail di 1 gb o csa?”.

          • MatteX

            basta che tu gli dici “visto che tanto l’avete, io vi rispondo solo li”… certo se la mettono tutti, e continuano a non usarla neanche tra loro che ce l’hanno, nessuno la userà mai perchè nessuno la utilizza… XD

          • SickBoy

            Se fossi stato un personaggio famoso pieno di soldi poteva pure funzionare, peccato però, che non sono proprio nessuno. Se gli dico così sai che mi rispondono? “E sti caxxi non ce li metti?” asd!

          • MatteX

            eeeh addirittura!!!

            se sono amici mica ti escludono da tutto, al massimo fanno storie ma alla fine cedono… da quando l’amicizia e sentirsi vale meno di un’app???

          • SickBoy

            A parte il fatto che né io, né i miei amici, siamo più bambini già da un bel pezzo. Quindi i capricci non sono affatto una soluzione efficace. asd! Ma poi non è questione di amicizia, secondo te è più logico che un gruppo si adatti al volere di uno, oppure che uno si adatti al volere di un gruppo? A me piace Telegram e ho fatto quel che ho potuto per promuoverlo. Ma se non vogliono usarlo, mica posso costringerli. Per cui alla fine mi sono dovuto adattare io. Purtroppo più di questo non posso fare.

          • MatteX

            ah beh capisco, ad una certa età si è più “restii ai cambiamenti” di quanto già non lo si è da giovani… ma a quel punto credo (e spero) che le chat non siano più la parte “principale” della vita 😀

          • SickBoy

            Io invece spero che le chat non siano la parte “principale” della vita di nessuno, a prescindere dall’età. Ma che sia solo un mezzo per mantenersi in contatto, quando non si può stare fisicamente insieme ai propri amici. Altrimenti sarebbe veramente molto triste.

      • Martino Fontana

        Già, dannata moda! (P.S.: l’ho scritto che servirebbe comunque a poco aggiungerle, ho detto che aggiungono una giustificazione ai bimbiminkia)

        • SickBoy

          Ma non è una moda, secondo me è più un fatto di certezza. WhatsApp ci è arrivata per prima e tutti l’adoperano come punto di riferimento, per non avere gente sparpagliata in decine di app uguali. Da una parte li capisco, da un’altra preferirei che il punto di riferimento fosse Telegram. Se non altro, per i numerosi pregi e per ciò che offre rispetto la concorrenza. Tuttavia io non sono nessuno ed il mio punto di vista non è migliore degli altri. Quindi posso solo sperare che ciò accada.

          • Martino Fontana

            Fa beh, moda era per dire…

    • Marcantonio Manicone

      Ma che me ne frega delle chiamate, quelle poche volte che mi chiamavano la qualità faceva cagare. È l’ora di far passare i miei amici con forza a Telegram.

      • Martino Fontana

        Come se non ci avessi provato…

  • massima

    E’ così difficile rendere queste app compatibili tra di loro, giusto per non essere whatsapp dipendenti?

    • Martino Fontana

      1) WhatsApp è a pagamento e se li rendessero compatibili viene fuori un casino coi soldi.
      2) WhatsApp è closed source, come si rendono compatibili delle app se non hai il codice sorgente che ti permette di unirle?
      3) Ricordiamoci che sono concorrenti.
      4) A meno che tu voglia fare un server per uno e uno per l’altro e rendere l’app funzionale con entrambi i server (ma non puoi per il punto due), c’è uno che ha delle funzioni che l’altra non ha, come si fa?

      • massima

        Grazie per la risposta, da utente linux mi piacerebbe adottare app opensource di messaging e non essere constretto ad usare whatsapp solamente perché la usano tutti.

        • MatteX

          non è difficile, basta dire “o mi scrivete qua o non rispondo” XD
          e fare notare che con le altre mille app installate ma che non hanno aperto mai più di un paio di volte, non è un’app in più a cambiare le cose…

          • nastys

            Purtoppo “o mi scrivete qua o non rispondo” vale anche al contrario…

            Comunque si può spostare Telegram sulla SD, bisogna farlo sapere 😉

          • MatteX

            la guerra è guerra u.U
            semplicemente, il discorso è “a voi cambia qualcosa aprire una notifica con un’icona diversa? no! a me invece cambia poter rispondere da pc o inviare file o altre cose” quindi sostanzialmente “a voi cambia un caxxo a me invece è più comodo, perchè tante storie?”

    • nastys

      Che cambia se hai un’app per chattare sia su WA che su TG oppure le due app separatamente? Lo stesso non pptresti usare le funzioni di TG coi contatti di WA…

      Sarebbe stato possibile però fare una cosa del genere con Facebook (come le ultime versioni di WLM) ma FB ha rimosso le API necessarie…

  • Tiwi

    concordo pienamente con il titolo: non smette MAi di migliorare!

    P.s: che stiano aggiungendo chiamate/videochiamate? o qualche altra novità assoluta (come per i bot)??…

  • Ingorante

    Meglio telegram!!!
    Ah no… si sta già parlando di telegram.
    Allora… meglio telegram su moto g!
    Odio quelle emerite teste di quiz che non capiscono una sega, ignoranti retrogradi, che utilizzano uozzappe. Al rogo.

  • Pedrito

    Telegram è l’app di messaggistica definitiva

  • Giammy

    L’unica cosa che almeno per ora per me hanno toppato è la mancanza di una conferma quando si invia uno sticker, spesso capita di sfiorarne uno e mandarlo senza volerlo…siccome sono anche ingombranti rompono le scatole!

    PS: anche per il fatto che gli sticker sono ingombranti, giusto per pignoleria metterei un’opzione per scegliere la dimensione degli sticker nella conversazione, tipo come per la dimensione del testo per capirci, così rompono meno le scatole e non prendono 1/3 dello schermo

  • Psyco98

    “Da oggi rispondo solo su teleram”
    “Ok, reinstalla whatsapp se vorrai risentirmi”
    Comunque io ho smesso di chiederlo quando l’ho proposto sul gruppo di classe e mi hanno risposto “piuttosto snapchat”.
    Le cose da aggiungere sono 2: lo Sato (inutile e serve solo ad accontentare i bimbiminkia, ma ammetto che mettere citazioni fighe da ciò che ascolto/leggo piace pure a me) e le chiamate (inutile e serve solo a convincere bimbiminkia). Dopo questo non avranno più scuse “ma whatsapp ce l’ha e telegram no”.