lastpass

LastPass diventa gratuito, ma solo una piattaforma alla volta

Andrea Centorrino

La nota piattaforma per la gestione delle password LastPass ha cambiato modello di business: adesso sarà possibile utilizzarla da fisso o da dispositivo mobile gratuitamente, ma nel caso si volessero utilizzare entrambi contemporaneamente, sarà necessario pagare un abbonamento annuale.

Quando LastPass lanciò la sua offerta nel 2008, i computer fissi erano lo strumento prediletto dagli utenti: iPhone aveva solo un anno, e ancora non era chiara la rivoluzione che avrebbe portato. Oggi i dispositivi mobili sono di gran lunga gli oggetti informatici più utilizzati, e quindi la società ha deciso di rivedere la propria strategia: nel caso si utilizzi LastPass o da computer fisso, o da mobile, non sarà necessario un abbonamento, ma per sincronizzare le due piattaforme ed utilizzarle insieme sarà necessario pagare 12$ l’anno, circa 11€.

LEGGI ANCHE: Il gestore password gratuito Dashlane ora supporta i lettori di impronte digitali Samsung

Nonostante i problemi di sicurezza verificatisi in passato, LastPass sembrerebbe essere una delle piattaforme più diffuse, se non la più diffusa, per la gestione delle password fra diverse piattaforme. LastPass si può scaricare gratuitamente per Android, iOS, Windows Phone e BlackBerry cliccando sui badge sottostanti, e prevede client per le piattaforme Windows, Mac e Linux.

Play Store badge

App Store badge

WindowsStore_badge_Italian_it_Black_small_154x40

BB Badge

Fonte: 9to5Google