Windows 10 Modalità Tablet

Come funziona la Modalità tablet di Windows 10

Giuseppe Tripodi -

Sono stati davvero pochi gli utenti che, utilizzando Windows 8 su PC, non siano stati almeno un minimo frustrati dall’esperienza utente: la precedente versione del sistema operativo di Microsoft, infatti, presentava un’interfaccia davvero troppo orientata al touchscreen, che su desktop poteva risultare poco user-friendly.

Con Windows 10 Microsoft ha fatto un passo indietro, riportato la UI che gli utenti avevano imparato ad apprezzare ed amare (simile alla solita di Windows XP e 7), ma introducendo un’apprezzata funzionalità: la Modalità tablet, che risponde all’esigenza dei dispositivi convertibili. Parliamo in quest’ultimo caso di tutti quei modelli dotati di schermo touchscreen e tastiera rimovibile, che possono essere usati tanto come notebook che come tablet.

Proprio per questo motivo, la Modalità tablet può essere attivata per utilizzare un’interfaccia più consona ai dispositivi touch.

LEGGI ANCHE: Windows 10, la nostra prova

Questa modalità si attiva cliccando l’apposita voce dal menu laterale destro e, immediatamente, si nota subito che il desktop e il menu Start vengono rimpiazzati da una schermata à la Windows 8, con tile ed icone più grandi.

Cambia anche la barra delle applicazioni, che si arricchisce del tasto indietro, ridefinisce le dimensioni di Cortana e perde l’effetto traslucido e le shortcut delle app. In generale, possiamo dire che assume a tutti gli effetti l’aspetto di una barra di navigazione da tablet.

Barra delle applicazioni Windows 10

Inoltre, cambia anche la funzione del terzo tasto: normalmente in Windows 10 per PC ci permette di utilizzare il multi-desktop e passare da una scrivania all’altra; con la Modalità Tablet attiva, invece, si perdono i desktop multipli e il tasto richiamerà semplicemente il multitasking.

Infine, in Modalità Tablet le applicazioni si aprono a tutto schermo e non possono essere ridotte a finestra: in compenso, è possibile affiancare due software, che possono essere utilizzati contemporaneamente.

Tuttavia, c’è ancora qualche problema, legato principalmente all’ottimizzazione delle applicazioni: ad esempio, provare ad eseguire pesanti giochi desktop in modalità tablet non sempre darà i risultati sperati

In ogni caso i cambiamenti sono notevoli e diversificano sensibilmente l’esperienza utente. Proprio per questo motivo, se comparato con Windows 8, Windows 10 risulta decisamente più usabile, tanto su PC con mouse e tastiera quanto su tablet.