Grosso è bello: come siamo passati dagli smartphone ai phablet, in un’infografica

Andrea Centorrino

La rivoluzione degli smartphone è iniziata con dispositivi con schermi da circa 3″ di diagonale: 3,5″, se riconosciamo ad Apple il merito di averla iniziata. Oggi dispositivi di queste dimensioni sono ormai percepiti come “piccoli”, nonostante fino a qualche anno fa li ritenessimo delle dimensioni perfette (alle volte anche troppo grandi, rapportati ai cellulari “normali” che prima della loro quasi totale estinzione facevano a gara per essere sempre più piccoli e compatti).

Oggi il trend si sta sempre più spostando verso i phablet, smartphone il cui schermo ha dimensioni generose (5,5″-6″): chi ha già effettuato il “salto”, probabilmente non riuscirebbe più a tornare indietro. PhoneArena ha organizzato in un’infografica diversi sondaggi somministrati ai suoi utenti nel corso degli anni, che vanno proprio a sottolineare come la nostra percezione di quale sia la dimensione giusta per uno smartphone sia cambiata.

LEGGI ANCHE: Le dimensioni contano, parola di phablet

Andandola ad esaminare, scopriamo come nel 2011 le dimensioni preferite dagli utenti per lo schermo di uno smartphone si aggiravano sui 4″, e che già a gennaio 2014, circa un anno e mezzo fa, i dispositivi con schermo più grande di 5″ rappresentavano quasi un terzo di quelli posseduti dai lettori di PhoneArena. Vi lasciamo all’infografica, per scoprire come sono cambiate le cose nel 2015, anche se siamo sicuri che un’idea l’abbiate già.

Fonte: PhoneArena