Windows 10 build 10136

Windows 10 Mobile semplifica l’accesso alla posizione

Giuseppe Tripodi

Con un lungo post sul blog ufficiale, Microsoft ha spiegato i cambiamenti apportati in Windows 10 Mobile per facilitare la richiesta di accesso alla posizione.

Rispetto a Windows Phone 8.1, l’ultima versione del sistema operativo semplifica le interazioni con l’utente, che può autorizzare le app che lo richiedono tramite un semplice popup.

Nel dettaglio, ecco cosa cambia con Windows 10 Mobile:

  • Non è più presente la schermata che richiedeva l’accesso alla posizione prima che l’app venisse scaricata. Questo velocizza il download e permette all’utente installazioni più rapide.
    Accesso alla posizione vecchio Windows Phone 8.1
  • Alla prima richiesta di geolocalizzazione da parte di un’app, il nuovo popup ci permetterà di autorizzare o meno la condivisione della nostra posizione. Questo popup è generato dal sistema e non è più necessario per gli sviluppatori crearne uno personalizzato o gestirne il funzionamento.
  • È disponibile una nuova API, Geolocator.RequestAccessAsync, che gestisce l’accesso alla posizione. Il popup viene generato la prima volta che l’app richiede la posizione e, una volta autorizzata, non verrà più mostrato.
    Accesso alla posizione nuovo Windows Phone 10 Mobile
  • È possibile gestire l’accesso alla posizione per ogni singola app dalla schermata presente in Impostazioni – Privacy – Posizione.
    Gestione posizione Windows 10 Mobile

Se siete degli sviluppatori, vi consigliamo in ogni caso di dare un’occhiata al post completo, dove Microsoft ha approfondito l’argomento con diversi suggerimenti per migliorare l’esperienza utente.