Baby george ti disprezza

Apple sa se siete dei poveracci… e non ve lo farà pesare!

Giuseppe Tripodi -

Così come Baby George, anche Apple sentirà puzza di povero ed eviterà di proporgli oggetti che vanno al di sopra delle sue possibilità.

Battute a parte, è più o meno questo quel che trapela da un brevetto recentemente depositato dall’azienda di Cupertino, secondo cui lo smartphone proporrà pubblicità mirata in base al saldo delle carte di credito o di debito. In sostanza, sapendo quanto possiamo spendere, ci suggerirà acquisti che siano consoni alle nostre possibilità economiche.

Il brevetto prevede che l’utente possa decidere se ricevere o meno questo tipo di inserzioni, ottenendo dei vantaggi economici sull’acquisto del dispositivo o sul canone mensile.

LEGGI ANCHE: Apple brevetta lo scambio di denaro con iPhone

Il documento depositato prevede varie possibilità, come proporre beni che non superino il 90% della liquidità dell’utente, oppure posizionare in alto (e quindi in evidenza) i prodotti che l’utente può acquistare e relegare in basso quelli che difficilmente comprerà.

Ovviamente si tratta di un brevetto che non è detto verrà effettivamente utilizzato (o, almeno, non a breve), anche considerando che Tim Cook, sul palco del WWDC, ha più volte sottolineato quanto stia a cuore ad Apple la privacy degli utenti e i relativi dati personali.

Via: Ansa