windows-10

Windows 10 Home: aggiornamenti non posticipabili?

Massimo Maiorano

Secondo il contratto End-User License Agreement, comunemente noto come EULA, della build numero 10240 di Windows 10, gli utenti con versione Home del sistema operativo non potranno decidere quando installare gli aggiornamenti di sistema.

Gli aggiornamenti risulterebbero al momento accettati in quanto automatici, caratteristica non presente nelle versioni Business, ossia Enterprise e Professional, dove tali aggiornamenti risulterebbero posticipabili fino a non più di otto mesi:

The Software periodically checks for system and app updates, and downloads and installs them for you. You may obtain updates only from Microsoft or authorised sources, and Microsoft may need to update your system to provide you with those updates. By accepting this agreement, you agree to receive these types of automatic updates without any additional notice.

Tale decisione sarebbe dovuta alla volontà di Microsoft di garantire sicurezza e funzionalità aggiuntive contemporaneamente a tutti i dispositivi, evitando inoltre probabili incompatibilità con software di terze parti che di conseguenza potranno verificarsi sulle versioni Business.

LEGGI ANCHE: Microsoft si prepara ad aggiornare 10 miliardi di dispositivi a Windows 10

Condividete la decisione di Microsoft riguardo agli aggiornamenti di sistema?

Via: Windows CentralFonte: The Register
  • Matteo Bottin

    Beh, se gli aggiornamenti sono posticipabili fino ad un massimo di 8 mesi per i clienti pro, a sto punto tanto vale che li installino subito (sempre che non nascano errori!!)

  • luca

    secondo me hanno fatto bene, perchè troppa gente non conosce l’importanza degli aggiornamenti e si rifiuta categoricamente di farli. Spesso ci sono cose che all’utente medio andrebbero nascoste ed evitate un poco come fa apple, per evitare che l’utente stesso diventi scemo e faccia danno!