Nokia mercato smartphone

Nokia cerca un partner per tornare nel mercato smartphone

Giuseppe Tripodi

Con un comunicato pubblico Nokia ha annunciato di essere alla ricerca di un partner per rientrare nel mercato smartphone. Secondo quanto riferito dal portavoce Robert Morlino, l’azienda finlandese punta a tornare sulla piazza, ma non produrrà i suoi dispositivi.

Come spiegato da Morlino, infatti, da quando Nokia ha venduto la sua divisione Device and Services a Microsoft non ha più più le competenze manifatturiere, il marketing e i canali di distribuzione necessari per la realizzazione e la vendita di uno smartphone.

LEGGI ANCHE: Nokia tornerà nel mondo degli smartphone nel 2016

 

Per questo motivo, Nokia vuole passare ad una fase di brand-licensing, motivo per cui sta cercando un partner a cui affidare la produzione, la vendita, il marketing e il supporto clienti dei dispositivi con brand Nokia. Quel di cui l’azienda finlandese si occuperà direttamente, invece, saranno le scelte di design e le strategie di differenziazione. Insomma, un po’ come è già successo per il tablet N1 prodotto da Foxconn.

In ogni caso, Nokia non potrà tornare sul mercato prima dell’ultimo trimestre del 2016, a causa degli accordi con Microsoft. Solo alla fine del prossimo anno, quindi, vedremo finalmente un nuovo smartphone Nokia, che speriamo rappresenti un grande ritorno della società.

Via: PhoneArena
  • Francesco Barivelha Fiori

    a me dispiace perchè i lumia erano e sono ottimi smartphone, e wp è un ottimo os, leggero e funzionale. Ma non riescono a sfondare per una mera questione di marketing, che ormai non si basa più sulla qualità dei prodotti. Io stesso ho fatto l’errore di prendermi un htc al posto del 640 xl, e me ne sono pentito amaramente

    • ELIA

      Se lo store dei wp fosse piú ricco di app e quelle che già ci sono fossero leggermente migliori allora forse venderebbe di più, io sono passato ad android per questo motivo

      • lobarche

        Anche io ho scelto Android a discapito di Windows per lo stesso motivo: le app. È un peccato che non riescano ad incentivare gli sviluppatori più di così.

        • Giochi a parte (li WP è parecchio indietro), vi sono veramente poche app che sono su Android e che mancano a WP,, molte delle quali in inglese.
          Inizia con il levare tutte le app di personalizzazione (inutili su WP), di mapping (HERE e Bing Maps), di officing (Office preinstallato), di backup (OneDrive), di appunti (OneNote), che rimane?
          A parte TripAdvisor (dir penoso è dire poco, mali non è colpa di MS), Trivago e poche altre app non ho trovato, giochi a parte, quella gran differenza.

          • lobarche

            Io ho visto che ne mancano molte, poi dipende anche da quali uno deve usare. Ad esempio ho visto che per windows manca la app di telepass, quella ufficiale di Panasonic per comandare le sue tv e anche una app turistica della città dove vivo non esiste per wp. Poi una mia amica che ha wp mi dice che mancano ad esempio quelle di kiko (catena di profumerie) e quella di Ryanair. In generale comunque ho visto che spesso mancano quelle riferibili a catene di negozio (tipo kiko, oppure quelle “custom” per comandare elettrodomestici o accessori elettronici vari.

          • Dipende: non uso le autostrade (e non ho il telepass), la mia tv è LG; per esempio il miglior software per i Logitech Squeezebox è su WP (la versione Android è un pelo sotto); Android ha più app turistiche/di viaggio in più, ma non tutte di buona qualità (anzi).
            Come sempre: dipende.
            Come OS WP è molto più sicuro di Android 🙂

    • Il Falso

      Windows rimane un sistema molto chiuso dove spesso fare cose anche semplici come copiare i contatti dal telefono alla sim diventa impossibile..senza contare la mancanza di applicazioni che porta oltretutto a non poter sfruttare la miriade di gadgets che esistono sul mercato, molto spesso infatti le applicazioni per controllare droni e quant’altro sono solo per IOS e Android

  • Davide

    Davvero non capisco questa logica. Prima sei in crisi e cerchi un partner per aiutare il settore mobile. Trovi Microsoft con cui ti impegni a tal punto da cedergli l’intera sezione. Ora con quella rimanente vuoi sfruttare il marchio e cerchi altri partner?? ma non bastava nel lontano 2008 dire al sig. Google “ciao, io sono il leader mondiale di smartphone, tu hai un sistema molto promettente, diventiamo amici super miliardari?”

  • DaLock

    e in tutto questo ho letto che Microsoft sta licenziando personale e perdendo fiducia nel reparto smartphone.. Tutto questo non ha senso! Non ha proprio senso! Sprecare il nome Nokia in questo modo.. avrebbero potuto sfruttare android. Altro che Samsung, avrei comprato Nokia ad occhi chiusi..