beacon

Google presenta Eddystone, uno standard open-source per i beacon BLE (video)

Lorenzo Quiroli

Dopo aver svelato Nearby, Google non si ferma e annuncia anche Eddystone, un nuovo standard completamente open-source e compatibile con tutte le piattaforme mobile che supportano i beacon BLE (Bluetooth Low-Energy). Questo porta notevoli vantaggi anche agli sviluppatori che avranno così bisogno di un solo hardware per inviare beacon a più smartphone con diverso sistema operativo.

LEGGI ANCHE: Google presenta Nearby per connetterci al mondo che ci circonda

Google ha ovviamente dotato questo standard di funzionalità di sicurezza come Ephemeral Identifiers (EIDs), che ci permetterà di trovare i nostri oggetti come chiavi e bagagli smart: l’ID cambierà rapidamente e solo l’utente autenticato potrà decodificarlo.

L’uso dei beacon è invece noto: se state aspettando un bus questa tecnologia, in combinazione con Nearby, potrebbe consentirvi di ricevere un messaggio che vi avvisa dell’eventuale ritardo o di altre informazioni contestualmente utili. Google sta lavorando con i produttori per finalizzare più beacon compatibili, mentre gli attuali trasmettitori di beacon hanno semplicemente bisogno di un aggiornamento software per poter utilizzare lo standard Eddystone.

Fonte: Google
  • roba che qui in Italia non vedremo mai.