Apple Pay Regno Unito

Apple Pay disponibile ufficialmente nel Regno Unito

Giuseppe Tripodi

Come già annunciato, Apple Pay arriva finalmente nel vecchio continente e, ovviamente, inizia la sua diffusione a partire dal Regno Unito.

Da oggi, in UK è infatti pagare tramite il iPhone, collegando il dispositivo alla propria carta di credito: per completare i pagamenti è necessario abilitare il trasferimento tramite il Touch ID.

LEGGI ANCHE: Le ultime tecnologie di Visa potrebbero velocizzare l’arrivo di Apple Pay in Europa

Sono già diversi i negozi che accettano i pagamenti NFC tramite Apple Pay: tra i tanti, segnaliamo Lidl, M&S, McDonald’s, Boots, Costa, Waitrose, Pret, Subway, KFC, Nando’s, New Look e Starbucks. In ogni caso, i punti vendita dove possiamo pagare col nostro iPhone espongono un adesivo simile a quello qui in basso.

Apple pay adesivo

In ogni caso, ricordiamo che in molti negozi potremo utilizzare Apple Pay solo per pagamenti fino a 20£ (che arriveranno a 30£ a settembre), almeno all’inizio. Si tratta di un limite imposto a tutte le carte di tipo contactless e, nonostante Apple Pay possa vantare un’autenticazione più che sicura (garantita dal Touch ID), viene comunque considerata alla stregua di una carta contactless. Il limite, in ogni caso, verrà applicato solo nei terminali più obsoleti e, probabilmente, presto scomparirà del tutto.