Samsung punta all’assurdo: display 11K (2250ppi) per smartphone. No, non avete letto male!

Nicola Ligas

Samsung, in partnership col governo sud-coreano, che investirà la bellezza di 26,5 milioni di dollari nei prossimi 5 anni, lavorerà alla realizzazione di un display per dispositivi mobili dalla densità di 2.250 pixel per pollice, 11K di risoluzione.

Per essere esatti, saranno coinvolte 13 aziende, tra domestiche e non, nella realizzazione di questa tecnologia, il cui sviluppo è iniziato il mese scorso. Il nome del progetto è EnDK, ed il primo prototipo dovrebbe arrivare in concomitanza con le Olimpiadi invernali di Pyeongchang del  2018.

LEGGI ANCHE: Le lenti a contatto che triplicano la vista

Si parla quindi di quattro volte la densità massima degli schermi attuali, ma sembra che lo scopo di Samsung sia anche quello di realizzare una sorta di “effetto 3D”, grazie ad una qualche illusione ottica possibile proprio grazie all’enorme risoluzione, anche se i dettagli in merito sono scarsi al momento.

Sarà quindi questo il limite? No, perché secondo Chu Hye-Yong, dirigente di Samsung Display, gli 11K sono a malapena “la base per l’industria sudcoreana per compiere il passo successivo, se grazie a questo progetto le varie componenti miglioreranno come atteso”.

In fondo va bene così, tanto tra qualche anno avremo tutti gli occhi bionici, o quasi, e potremo davvero sfruttare i display over 11k.

Via: Phone ArenaFonte: ETNews