Nintendo DeNA

Per DeNA lavorare con Nintendo è come lavorare con Kim Kardashian

Lorenzo Delli

Wait, what?“: se avete reagito così leggendo il titolo è perfettamente capibile. Se però fate mente locale e pensate cosa possa effettivamente incastrarci Kim Kardashian con il panorama del mobile gaming potreste arrivare a ricordarvi di un certo gioco mobile intitolato proprio Kim Kardashian Hollywood.

Kim Kardashian Hollywood è “passato alla storia” per aver fatto guadagnare alla sua software house, Glu Mobile, qualcosa come 43 milioni di dollari dalla vendita degli in-app nel giro di soli 3 mesi.

LEGGI ANCHE: Nintendo NX potrebbe essere compatibile con i giochi Android

Ecco spiegato il paragone tra Nintendo e Kim Kardashian che è stato fatto proprio dal CEO di DeNA West, Shintaro Asako. In occasione di un’intervista con i colleghi di PocketGamer.biz infatti, Asako ha parlato dell’importanza della collaborazione con Nintendo, la stessa importanza che ha avuto una partnership quale quella tra Kim Kardashian e Glu Mobile che ha portato grandi profitti all’azienda “concorrente“.

LEGGI ANCHE: Nintendo svilupperà giochi per smartphone e tablet in partnership con DeNA

Ciò che Asako stava cercando di dire nell’intervista è che un nome così importante come quello di Nintendo, al pari (purtroppo per noi NdR) di quello di Kim Kardashian, può effettivamente attirare milioni di giocatori in tutto il mondo a prescindere persino dal contenuto dei giochi: per quanto profonde o intriganti possano essere le meccaniche di gioco o per quanto il motore grafico possa essere stupefacente, ciò che realmente conta è il raggiungere il maggior numero di utenti possibile, ed il marchio Nintendo aiuterà ovviamente molto.

Per la fine del 2015 è previsto il primo gioco mobile nato dalla collaborazione tra DeNA e Nintendo, la speranza ovviamente è che a prescindere da questo ragionamento, che se ci pensate bene non fa una piega, le due società si focalizzino sul sfruttare al meglio le IP più celebri di Nintendo per realizzare titoli decenti.

Via: TouchArcadeFonte: PocketGamer.biz
  • Rob

    non credo, però, che qualcuno alla Nintendo abbia le chiappe della Kardashian… con tutto il rispetto per Nintendo.