Heroes Hiro Nakamura

Da serie TV a gioco mobile: ecco Heroes Reborn: Enigma

Giorgio Palmieri

Heroes è una serie televisiva andata in onda su Italia 1 nel 2007 che narrava le vicende di un gruppo di persone apparentemente comuni dotate di straordinari poteri capaci di salvare il mondo. Purtroppo la serie non è mai stata conclusa con un degno finale, in quanto nel 2010 la produzione decise di non rinnovare per un’altra stagione, fermandosi alla quarta.

Notizia fresca è che Heroes avrà un seguito, un reboot per l’esattezza. Si chiamerà Heroes Reborn e farà il suo debutto il 24 settembre. I protagonisti saranno nuovi, così come gli eventi, che si collocheranno dopo l’ultima stagione di Heroes. È stata persino confermata anche la presenza di Guest Star del cast della serie precedente, come Masi Oka.

LEGGI ANCHE: Il gioco mobile di Breaking Bad potrebbe presto essere realtà

Oltre al reboot, è stato annunciato un gioco mobile dedicato alla serie chiamato Heroes Reborn: Enigma. Il titolo sfrutterà l’Unreal Engine 4 ed è attualmente in fase di sviluppo presso gli studi di Phosphor Games, che ricordiamo essere il team dietro ad Horn e The Dark Meadow.

A quanto pare, sarà un gioco a metà tra un action e un rompicapo con visuale in prima persona, e si vestiranno i panni di Dahlia, una ragazza di 14 anni che dovrà fuggire, utilizzando i suoi poteri, da una struttura segreta del governo. Il trailer del gioco dovrebbe essere rilasciato a breve, dunque rimanete sintonizzati: nel mentre, date un’occhiata al teaser della serie TV.

Fonte: Polygon
  • Igor Mishin

    Peccato che come serie nonostante tutto il potenziale abbia fatto parecchio schifo.

  • Angelo Sbrissa

    non ho mai visto la serie…

  • topogigio

    a me stava simpatica la serie (i primi episodi promettevano molto bene, poi è stato mandato tutto in vacca)… quindi spero sia figo questo seguito, quanto al gioco… boh

  • Dijon

    La serie era bella, o meglio la prima e così così la seconda serie. Terza e quarta proprio pessime…la quarta decisamente orribile e senza senso. Aveva le potenzialità dopo la prima serie per essere una delle più belle serie di sempre, ma non sono stati all’altezza

  • Alessandro Romano

    La prima stagione è una perla assoluta, non capisci niente fino alla fine quasi. Le altre sono peggiorate clamorosamente, ma si lasciava comunque guardare