Gameloft

Licenziamenti e chiusura sede di New York per Gameloft

Giorgio Palmieri

Brutte notizie per il colosso francese del mobile gaming, e soprattutto per i suoi dipendenti: sembrava che tutto stesse andando per il verso giusto, e invece Gameloft ha dovuto licenziare molti sviluppatori (si suppone più di cento persone) e chiudere gli uffici di New York. La notizia arriva proprio da un post su Facebook dell’ex lead programmer Kevin Chen, poi prontamente rimosso forse per non alimentare ulteriori polemiche:

Da questa mattina, dopo 15 anni e dozzine di giochi di successo, il lavoro presso lo studio di New York di Gameloft è cessato. Tutto il personale di sviluppo, incluso il sottoscritto, è stato licenziato.

La risposta dell’azienda sulla vicenda purtroppo non è molto chiara circa le motivazioni dei licenziamenti:

Gameloft sta gestendo attivamente la sua struttura produttiva e sta rifocalizzando i suoi centri di creazione più efficienti ed esperti al fine di adattarsi rapidamente alle mutevoli condizioni di mercato e per far crescere i propri ricavi in maniera più veloce e redditizia.

Non ci resta che augurare un sincero in bocca al lupo a tutti i professionisti coinvolti in questo sgradevole avvenimento.

Via: DroidgamersFonte: Gamasutra
  • Dav

    Non stanno in Italia, sono a new york. Pensate che non trovino lavoro dopo che sul curriculum c’è la voce “Gameloft”?

    • Okazuma

      È la stessa cosa che mi ha detto un amico commentando i licenziamenti messi in atto da MS nella divisione mobile.
      Avere nel CV azie de importanti è un bel plus

  • Derek Seth

    Al massimo friggeranno patatine al mc Donalds per 4 dollari l’ora e senza assicurazione sanitaria, fino al prossimo licenziamento sbrigativo