Flick trasferimento file

Flick permette di trasferire file fra tutte le maggiori piattaforme disponibili

Andrea Centorrino

In un mercato eterogeneo come quello dell’informatica, non esiste un vero standard per trasferire file “al volo” da un dispositivo ad un altro con diverso sistema operativo: i più si sono arrangiati con servizi cloud e condivisione dei link o inviti a cartelle, altri sfruttano servizi come PushBullet per trasferire dati da un sistema ad un’altro. Oggi vi presentiamo Flick, che con un semplice swipe (o flick, da qui il nome) permette di inviare file fra tutte le maggiori piattaforme oggi disponibili.

Una volta aperta l’applicazione sui dispositivi coinvolti nello scambio, sarà sufficiente selezionare un file da trasferire (foto, note, contatti, PDF, ecc.) ed effettuare un flick verso il dispositivo ricevente: istantaneamente (o quasi) il file verrà trasferito; è inoltre possibile inviare un file a più dispositivi contemporaneamente connessi alla stessa rete Wi-Fi. Se lo si desidera, è possibile impostare una funzione di auto-distruzione per i file, in modo da lasciarli consultare al destinatario giusto il tempo necessario, e non di più.

LEGGI ANCHE: PushBullet si rifà il look e porta la chat con gli amici

Il software è disponibile per piattaforme desktop Windows, Mac e Linux, mentre le versioni mobile sono scaricabili dai relativi store cliccando sui badge sottostanti. A seguire, un video promozionale sul funzionamento di Flick.

App Store badge

Play Store badge

Windows Store badge

Fonte: Windows Central