listening to music final istock

Apple Music, Spotify, Tidal, Play Music e Deezer: il confronto

Giuseppe Tripodi -

Il 30 giugno è finalmente arrivato Apple Music, il servizio di streaming musicale della mela atteso da tempo. Questo nuovo prodotto, introdotto con iOS 8.4, dovrà farsi strada tra tantissimi rivali che hanno già conquistato il mercato: per questo motivo, abbiamo riassunto nella tabella qui in basso alcune informazioni su cinque dei più importanti servizi di streaming, ossia Apple Music, Spotify, Tidal, Google Play Music e Deezer.

Dal nostro sondaggio condotto qualche settimana fa, Spotify risultava il vincitore tra i nostri utenti, ma riuscirà il nuovo Apple Music a scalfirne la supremazia?

Note:

  • Abbiamo volutamente aggiunto 1 centesimo al campo Prezzo, per favorire l’impaginazione. Cambia davvero a qualcuno?
  • Per Bitrate si intende la qualità massima possibile. Quella di Apple Music non è nota ufficialmente.
  • Per App desktop si intende un client Windows e Mac (ci dispiace per gli utenti Linux)
  • Per App di terze parti si intendono piccoli software/estensioni da aggiungere al servizio in sé (per avere testi, brani consigliati, etc)

 

Apple Music

Spotify

Tidal

Google Play Music

Deezer

Prezzo 10€/mese

15€/mese per famiglia (6 persone)

10€/mese

5€/mese per ogni familiare extra (fino a 4)

10€/mese

20€/mese per audio lossless

10€/mese 10€/mese

5€/mese (solo da PC)

Prova gratuita 3 mesi di prova, radio sempre gratis Streaming con pubblicità 30 giorni 30 giorni, radio sempre gratis 30 giorni, poi streaming con pubblicità
Bitrate 256 kbps 320 kbps 320 kbps / lossless 320 kbps 320 kbps
Numero di brani 30M 30M 30M 30M 35M
App Android In autunno
App iOS
App desktop
Ascolto da browser
Riproduzione offline
App di terze parti
Video Su YouTube