roaming istock final

Il roaming in UE verrà abolito a giugno 2017, prezzi più bassi da aprile 2016

Giuseppe Tripodi -

Dopo una lunga negoziazione, è stato finalmente raggiunto un accordo per l’abolizione dei costi di roaming all’interno dell’Unione Europea: non si pagheranno sovraccosti all’estero da fine giugno 2017, ma già da aprile 2016 ci sarà un forte taglio dei prezzi.

L’abolizione del roaming è stata definita un passaggio essenziale per i consumatori e le imprese nella società ed economia digitale europea e l’intesa è stata raggiunta dopo oltre un anno e mezzo di blocco e un’ultima sessione di negoziazioni durata 12 ore. Gli accordi, in ogni caso, prevedono una clausola di uso equo del roaming, per evitare abusi e tutelare anche gli operatori. In caso di utilizzo del roaming per motivi evidentemente diversi dal viaggiare, sarà possibile per gli operatori applicare costi aggiuntivi.

LEGGI ANCHE: Belgio e Lussemburgo anticipano l’Europa e rimuovono il roaming

L’accordo raggiunto stanotte, inoltre, tutela anche la tanto discussa neutralità della rete: gli operatori dovranno trattare in modo uniforme il traffico web e potranno rallentare alcuni servizi (ipotizziamo ad esempio streaming e VoIP) solo in casi limite, come attacchi informatici o congestionamento della rete.

L’abolizione del roaming scatterà precisamente il 30 giugno 2017, ma già dal 30 aprile 2016 ci sarà una forte rimodulazione e il sovraccosto massimo all’estero sarà di 0,05€ per ogni minuto di chiamata, 0,02€ per un SMS e 0,05€ per 1 MB di dati.

Via: Ansa
  • Matteo

    chissà cosa si inventeranno adesso i vari gestori…

    • Okazuma

      si sono già inventati il mese di 28 giorni così da guadagnare una mensilità pagata in più ( e nessuno dice niente)
      Stai tranquillo che troveranno qualche fantasioso modo per spennarci per bene

      • Sadas87

        Per me è incredibile che questa truffa dei 28 giorni sia passata quasi sotto silenzio

      • edivad98

        Comunque questa cosa dei 28 giorni non è il male assoluto, per me che arrivo senza internet gli ultimi giorni di promozione vuol dire avere più mega al giorno e quindi pagare qualche euro in p più all’anno mi sta bene

        • Okazuma

          A me invece rode perché non finisco niente dato che ho Vodafone con 1000 di tutto e 2GB.
          La cosa assurda è che facciano quello che gli pare e le inutili associazioni dei consumatori stiano li a guardare

        • Psyco98

          Buon per te che ti puoi pagare un mese in più all’anno fregandotene: io sono economicamente meno indifferente alla cosa.

          • edivad98

            Non è che la cosa mi lascia indifferente ho solo risposto al commento sopra per dire che non ci sono solo lati negativi, dipende dalle esigenze

    • Andrea

      Si inventeranno che i minuti in promozione e i GB di abbonamento (praticamente il 90% di chi utilizza lo smartphone ha una promozione) non valgono all’estero, e all’estero ti faranno pagare il tutto come da piano base italia (che la gente non usa neppure più in Italia); Tutto cambia per non cambiare nulla

  • Gabriele

    Beh io vedo solo vantaggi onestamente, certo è che poi magari i gestori troveranno un modo o l’altro per rubarci più soldi possibile ma comunque è un passo avanti.
    Scusate una domanda: ma una volta che il roaming sarà gratuito potrò usare la mia offerta internet all’estero senza problemi?

    • scumm78

      si ma solo se vai in vacanza… Non sarà possibile comprare sim estere e usarle in italia o viceversa in maniera permanente.
      Almeno questa è l’intenzione.

      • Gabriele

        Beh sisi ovvio, i vantaggi ci sarebbero solamente durante pe vacanze estive all’estero. Ma io mi chiedo, come fanno a capire quando una persona sfrutta questa possibilità quando va in vacanza? A meno che non mettano una limitazione temporale, ma che ne sanno loro quanto tempo una persona sta in vacanza?

  • scumm78

    comunque l’abolizione dovevano farla a natale 2015 quindi da qui al 2017 possono rimandarla ancora cento volte o cambiare tutto.

  • riccardo1991

    Sarà interessante come definiranno il concetto di “vacanza”. Per esempio se devo registrami ad un VLR del paese della mia sim almeno una volta al mese… Io per precauzione ho già vari numeri dell’est Europa

  • vicioman

    Certo, con calma.
    Poi spiegatemi la questione del uso in vacanza.
    Un po’ come la definizione di “uso anomalo”
    Come dire, tu firmi un contratto in cui mi autorizzi a bloccarti il servizio a mio giudizio.
    Eh certo, cornuti e mazziati.
    E l’italiano compra compra compra.