matti-makkonen

Addio Matti Makkonen, è morto il padre degli SMS

Lorenzo Quiroli

Qualche giorno fa, per la precisione il 26 giugno, è morto Matti Makkonen, un nome che forse non avrete mai sentito ma che riveste una notevole importanza nel cambio della telefonia: Matti fu infatti il primo ad avere l’idea di scambiare messaggi di testo sulla rete telefonica nel 1984 e sebbene poi molti altri contribuirono allo sviluppo, l’idea iniziale gli è valsa l’appellativo di “padre degli SMS”.

Più di trent’anni dopo la sua idea, gli SMS sono ancora in uso in tutto il mondo: il loro utilizzo è calato a causa delle app per la messaggistica istantanea come WhatsApp, ma nei paesi più poveri, in cui la copertura della rete mobile non è così diffusa, gli SMS rimangono una tecnologia chiave per la comunicazione.

Fonte: Engadget
  • Valerio Pizzi

    c’è pero da dire che se non fosse stato per Matti e gli sms, whatsapp non sarebbe mai esistito.

    • quiro91

      Come tante tecnologie ha avuto risvolti sul futuro. Anche Twitter con i suoi 140 caratteri in fondo un poco si è ispirato agli SMS secondo quanto ho letto (non so poi quanto sia vero in realtà)

  • mgas138

    I provider telefonici piangono la sua morte…
    considerando quanto sono costati a noi clienti e quanto non sono costati un c***o a loro.

  • red wolf

    r.i.p.