186963630

L’utilizzo della rete 4G in Italia stenta a crescere

Massimo Maiorano

Gli ultimi dati diffusi da Asstel non sono rassicuranti: l’utilizzo della tecnologia 4G in Italia stenta a crescere. Se da un lato, infatti, le infrastrutture dedicate stanno crescendo con un ritmo maggiore di quello medio europeo, dall’altro la richiesta di contratti telefonici con opzione 4G LTE abilitata non decolla, posizionandosi molto al di sotto di quella che è la media europea.

Ma quali sono le cifre coinvolte? Spulciando i dati presenti nel VI Rapporto dell’AssoTelecomunicazioni notiamo come la rete 4G LTE raggiunga al momento l’84% della popolazione (media europea: 80%), con una crescita importante se consideriamo che solo un anno fa tale tecnologia raggiungeva il 55% della popolazione. Il problema tuttavia risiede proprio nell’utilizzo della rete. Sei mesi fa, infatti, risultava che la connettività 4G LTE era attiva sul solo 6% dei contratti, dato nettamente in contrasto con altri Paesi europei, come la Germania (20%), il Regno Unito (18%) e la Spagna (12%).

LEGGI ANCHE: Dopo l’LTE, TIM punta al 5G

Gli operatori fanno comunque sapere che entro il 2017 la rete 4G LTE raggiungerà il 95% della popolazione. Si spera, quindi, che entro due anni anche l’utilizzo da parte della popolazione cresca parallelamente, e decisioni come quella di 3 Italia che poco tempo fa ha deciso di attivare gratuitamente l’opzione LTE sui contratti esistenti forse rientrano proprio in questo piano di crescita.

Via: Corriere.it
  • Ulrica

    Perché il 3 g funziona????????? Quello ti Tim no

    • wind va molto meglio in lte che in 3g, almeno dove sto io… infatti quando vedo il 3g inizio a pregare…

  • wolfder92

    Sinceramente non vedo molta differenza tra h+ e 4g; l’unica é che quest’ultimo ciuccia molta più batteria e quindi perché usare 4g quando la sua qualità in Italia é a stento superiore al h+?

    • PasquAle

      La differenza in termini di velocità c’è e si nota! Forse nelle zone dove l’hai utilizzata non era poi ben coperta.
      Io noto una maggiore reattività anche nelle app che necessitano di connessione dati (fb ad esempio), cosa che sul H+ ci sono dei secondi di latenza!
      Però ti do ragione sul consumo di batteria.

  • Grimmy91

    H+ in alcune zone va a 40mb, e LTE in alcune zone va a 20… oltretutto i piani sono sempre di 1/2 gb, iniziassero ad esserci connessioni illimitate a 100mb, vedi che allora si diffonderebbe maggiormente…

  • topogigio

    Beh non mi stupisce… Finché fanno telefoni con batterie ridicole, e la rete 4g non è abbastanza stabile da non far fare continui cambi di rete al cell è normale che molta gente continui ad usare il 2g o il 3g…

  • Mattia Cavallo

    Finche mi faranno pagare il 4g apparte mi sembra ovvio. Ho una tutto compreso tim con internet in 3g e sinceramente non mi va di spendere soldi in piu al mese per il 4g (mi pare che l’unica che non faccia differenza da questo punto di vista in italia sia wind).
    Avevo trovato un offerta vantaggiosa con internet in 4g, ma includeva sms e non minuti. Grazie al ca… furbetti!

    • Laevus

      Ma infatti. Con Tim pagherei solo 1€ in più al mese per il 4G, ok, ma che me ne faccio? Ci mettessero anche 1gb in più nel piano, allora potrebbe avere senso. Ma finché lo uso principalmente per Spotify (e in bassa qualità, dato che altrimenti i 2gb finiscono), non ho la necessità di reti ancora più veloci.

    • Dario · 753 a.C. .

      Anche 3 non fa differenza

      • Mattia Cavallo

        Buono a sapersi. Credo che anche i due maggiori operatori telefonici italiani (tim e voda) debbano adeguarsi

    • Iacopo Mario Cantoni

      strano perchè io ho la smart della tim che inizialmente non prevedeva l’LTE, me l’hanno attivata successivamente gratuitamente;
      La stessa cosa è capitata a molti miei amici TIM (anche senza smart)

      • Mattia Cavallo

        Davvero? Avete fatto per caso qualcosa di particolare o in maniera automatica?

        • Iacopo Mario Cantoni

          yes… tutto in maniera automatica

  • Edo

    avete provato a guardare i piani tariffari all inclusive che propongono i gestori telefonici? 100mb in LTE…..RIDICOLI

    • veramente stai parlando di UN gestore telefonico… 😉

    • Dario · 753 a.C. .

      300+300+5gb LTE puoi fare con 3 a 10 euro se ti servono i giga

      • Edo

        Con quale gestore?? Quando ho chiesto io c’erano solo proposte assurde

        • Dario · 753 a.C. .

          T l’ho detto la 3

  • Simoubuntu
    • Luca

      Considerando che il problema della connessione in Italia è per lo più legato alla connettività fissa tra le più obsolete e lente non sarebbe stata una brutta idea. Considerando che la connessione in 3G era già pressoché soddisfacente per l’utilizzo mobile e trattasi sempre di connessione limitata a livello quantitativo, non temporale. Invece, la velocità di connessione in ADSL è tra le le più basse d’ Europa, ma probabilmente credo che necessiti di maggiori capitali da investire e quindi si è comunque preferito procedere con la diffusione del 4G.

      • Commentatore

        Non c’era mica l’Enel che voleva cablare tutto il territorio per favorire la diffusione della fibra ?

  • Marco Fois

    Ma solo a me la Tim ha passato gratuitamente. Il mio piano al 4G con 4G on.?

  • tecnologiaperta

    se costasse meno ad esempio 1GB in 4G a 1 euro in più lo farei volentieri

  • Darioxx96

    io ho 3 con l’opzione LTE attivata peccato che il 4g abbia segnale fino a 50 metri dal ripetitore poi dopo 9 km mi ritrovo in tim dove se provi ad attivare la connessione dati ti ritrovi senza le mutande e a delle velocità che ci stai 5 minuti per inviare un messaggio su whatsapp.
    ampliassero un po’ la copertura… (Savona)

  • Alessio Astolfi

    Bella scoperta del piffero…..VE siete accorti adesso che sotto il profilo della rete 4g….facciamo schifo al mondo?…ma dove caxxo vivete?

  • Trisnor

    Dunque , in linea di massima ad oggi si può scegliere tra :
    – tariffe che prevedano tot minuti di chiamate, 1000 sms (quando non infiniti) e 1 solo giga in 4g: proposta semplicemente anacronistica sotto diversi aspetti;
    – tariffe che prevedono soglie giornaliere /settimanali da tot mega: insopportabili con il 3g, semplicemente ridicole con il 4g;
    – tariffe che prevedono un ulteriore investimento (fosse anche di un solo euro) per il “solo” 4g: a dir poco “demotivante” , specie laddove il 3g adempie egregiamente al suo compito.
    Beh, fino a quando la situazione resterà tale, non vedo grandi cambiamenti all’orizzonte quanto a diffusione del 4g in Italia!

  • Francesco Piccininni

    con le ridicole offerte che stanno provando a propinarci direi che è abbastanza ovvia come cosa…

  • the

    Non stento a crederlo, costi più alti e vantaggi marginali (quando ci sono)! Il vantaggio vero del 4g è che stanno probabilmente sostituendo antenne 3g con antenne 4g, per cui in certe zone o si aggancia il 2g o il 4g. Non so nel resto dell’Italia come stia andando la transizione, ma qua a venezia con vodafone va uno schifo, una diminuzione generalizzata della potenza del segnale, con telefonate che si perdono, gente che ti chiama che pensa che gli metti giù, telefonate che partono per uno solo dei due mentre l’altro urla a vuoto”pronto! pronto!” e chi più ne ha più ne metta. Un anno fa la rete era più o meno perfetta! Tra l’altro il 4g al momento viaggia sotto ai 10 megabit/sec, quando il più umile 3g hsdpa supporterebbe fino ai 42 megabit…

  • Marco Belvisi

    Come se la colpa dello scarso utilizzo della rete 4G dipendesse dagli utenti che non la vogliono utilizzare e non al fatto che le offerte dati di tutti gli operatori siano limitati nei Gb e dal costo eccessivo. Offerte che possono andare bene per target che fanno un uso limitato di internet con smartphone e pc.
    Gli operatori non si lamentassero se gli utenti non usano abbastanza la rete 4G in quanto le offerte non sono indirizzate a un largo uso della rete ed ho l’impressione che neanche la rete sia pronta a gestire l’eventuale traffico dati (la copertura di segnale non significa che la rete suppoti senza congestionarsi un uso intensivo) già ora accade figuriamoci se ci fosse l’uso auspicato della rete.

  • Io credo che il 3g ( se funziona almeno sui 5-6 Mb sec come a me) sia più che sufficiente per il 99% delle persone. Io di norma il telefono lo lascio in edge per ricevere solo le notifiche di mail o whatsapp. Il 4g serve solo a persone che per lavoro devono effettivamente inviare un sacco di dati ovunque si trovino. Credo che sia anche questo un problema alla diffusione perché io fino ad oggi uso la rete cellulare solo per controllare whatsapp, social( Twitter alla fine) e ogni tanto qualche ricerca web. Non mi prendete per uno che usa poco il telefono. Studio ingegneria e senza telefono non saprei come fare ma in mobilità alla fine si usano pochi dati. Per il grosso del traffico dati uso la rete di casa o dell’università ma parliamo di quasi 20gb al mese. Nessun piano tariffario potrebbe permettermi di fare ciò. Ma sono tutte cose che comunque non farei in mobilità( parlo di registrazioni di lezioni, file da cui studiare etc..)

  • Gianluca

    Io ho tutte le predisposizioni..ma metto sempre la rete sul 3g perchè la connessione 4g è troppo altalenante e quindi consuma un botto di batteria…solo nelle grandi città come milano e torino si protrebbe pensare di usare il 4g fisso