SONIC RUNNERS Copertina

SONIC RUNNERS di SEGA sfreccia gratuitamente su iOS e Android!

Lorenzo Delli

SONIC RUNNERS, dopo un lungo periodo di beta privata, sbarca finalmente sul Play Store di Google e sull’App Store di Apple.

Si tratta di un capitolo dedicato al riccio più veloce della storia dei videogame sviluppato dal SONIC TEAM esclusivamente per dispositivi mobili.

LEGGI ANCHE: Sega: 46 giochi free-to-play entro marzo 2016

Come vi abbiamo già anticipato nei precedenti articoli, SONIC RUNNERS è in sostanza un running game in cui assumeremo il ruolo di Sonic, Tails, Knuckles e altri personaggi della saga. Affronteremo vari livelli sparsi in diverse ambientazioni con l’obiettivo di raggiungere la maggior distanza possibile e raccogliere il maggior numero di anelli. Potremo competere contro amici o contro gli utenti di tutto il mondo, e avremo anche la possibilità di competere in eventi organizzati.

Il download di SONIC RUNNERS è gratuito sia su Android che su iOS. Sono presenti acquisti in-app opzionali. A seguire, oltre ai badge per il download sulle due piattaforme, anche una serie di immagini illustrative ed il trailer ufficiale. Buon divertimento!

App Store badge

Play Store badge

  • Non compatibile con Honor 3C

  • Yashal21

    Non compatibile con Galaxy s5 o.O

  • Martino Fontana

    SONIC È UN PORCOSPINO, NON UN RICCIO!!!!!

    • Tiè, persino Wikipedia mi dà ragione 😛

      https://it.wikipedia.org/wiki/Sonic_the_Hedgehog

      E per rincarare la dose: https://it.wikipedia.org/wiki/Porcospino

      • Martino Fontana

        SEGA però da ragione a me:

        • Colpa dei traduttori italiani. Porcospino indica una famiglia di animali. Sonic è un riccio, deal with it.

          • Martino Fontana

            Beh, però fa parte della famiglia, quindi è anche un porcospino, oppure nel mondo di Sonic il nome porcospino è proprio un animale, quindi anche se è un riccio in questo mondo è chiamato porcospino e il riccio è la famiglia. Chi l’ha detto che debbano parlare la stessa lingua della nostra, magari lì parlano il dialetto mobiussiano.