Non ci sono persone? Telegram vi fa conversare con intelligenze artificiali (foto)

Lorenzo Quiroli -

Telegram vuole stupire e annuncia oggi la versione 3.0 della sua app, che include una funzionalità inaspettata: i bot, ossia intelligenze artificiali con le quali potrete conversare. Non è finita qui, visto che Telegram ribadisce la sua apertura fornendo un’API per sviluppatori di terze parti che consentirà di creare ulteriori bot (qui e qui la documentazione per gli sviluppatori).

A cosa servono realmente? A dire il vero a più scopi: ad esempio potrete richiedere un’immagine di un cane felice, scegliere a-là-TInder se un ragazzo/ragazza è abbastanza sexy per voi, il tutto con una tastiera che si adatterà alle esigenze come rating, mi piace/non mi piace e così via.

  • Pagine dedicate per ognuno dei tuoi pacchetti sticker nel pannello sticker. Aggiunti sticker personalizzati come https://telegram.me/addstickers/Animals
  • Nuova API per i bot, gratis per tutti. Se sei un ingegnere, crea i tuoi bot per giochi, servizi o integrazioni. Scopri di più su https://telegram.org/blog/bot-revolution

Ecco alcuni bot già attivi costruiti da alcuni beta tester della piattaforma:

  • @ImageBot – Per avere un’immagine in base ad una parola chiave
  • @TriviaBot – Mettete alla prova la vostra conoscenza in questo trivia e aggiungete amici per competere con noi
  • @PollBot – Aggiungi alla chat di gruppo per creare sondaggi
  • @RateStickerBot – Scopri e valuta nuovi stickers
  • @AlertBot – Imposta un orario e il bot ti avvertirà a quell’ora
  • @HotOrBot – Trova amici/amiche in stile Tinder
  • @GithubBot – Monitora gli aggiornamenti su GitHub

Potremmo fare dell’ironia e dire che non essendoci persone Telegram ha pensato bene di aggiungere gli automi, ma forse sarebbe ingiusto nei confronti di quella che sembra essere un’ottima idea. Telegram è già disponibile sia su App Store che su Google Play: provatelo e fateci sapere cosa pensate nei commenti.

Play Store badge

App Store badge

Grazie a Davide per la segnalazione

Fonte: Telegram