US-IT-TAKEOVER-FACEBOOK-WHATAPP

WhatsApp tutela a sufficienza la vostra privacy? No, secondo EFF

Lorenzo Quiroli

EFF, acronimo di Electronic Frontier Foundation, ha pubblicato la sua annuale indagine Who has you back? che confronta le politiche di tutela per la privacy dell’utente delle principali aziende tecnologiche mondiali. WhatsApp ne esce con un record negativo purtroppo, ossia una sola stella su cinque, il risultato minimo tra tutti i partecipanti.

A due stelle c’è solo Verizon, operatore telefonico statunitense, mentre a tre troviamo Google, Microsoft e tanti altri. Se la cava meglio Facebook, proprietaria di WhatsApp, con quattro stelle e infine ne totalizzano cinque Apple, Yahoo!, Wikimedia, WordPress, Dropbox, Sonic.net e Credo mobile.

I cinque criteri valutati sono:

  • Segue le pratiche diffuse e accettate nel settore
  • Rivela all’utente le richieste di dati da parte del governo
  • Rende pubbliche le proprie norme riguardo la conservazione dei dati degli utenti
  • Rende pubbliche le richiesta di rimozioni dei dati da parte del governo
  • Protezione a favore dell’utente: si oppone alle backdoor

LEGGI ANCHE: WhatsApp contro abusi e criminalità

WhatsApp ha preso solo l’ultimo punto, mentre Microsoft anche i primi due e Google il primo e il penultimo. Potete vedere la tabella completa con le valutazioni di EFF sul sito ufficiale.

Via: TNW