Fallout Shelter

Fallout Shelter sta guadagnando più di Candy Crush grazie agli in-app

Lorenzo Delli

In tempi non sospetti persino Satoru Iwata, CEO di Nintendo, l’aveva detto: acquisti in-app più economici permettono di raggiungere una più larga fetta di utenza. Chissà che Bethesda, quando ha ideato il sistema di acquisti in-app di Fallout Shelter, non ha ascoltato proprio tali parole!

Pare infatti che Fallout Shelter dal suo lancio sull’App Store di Apple non solo abbia collezionato un buon numero di download, ma che grazie agli acquisti in-app stia facendo guadagnare a Bethesda addirittura più soldi di quanto riesca a farne guadagnare a King.com il celebre puzzle game Candy Crush Saga.

LEGGI ANCHE: Fallout Shelter, la nostra video prova

Gli acquisti in-app di Fallout Shelter sono totalmente opzionali e costano cifre che spaziano dai 99 centesimi ai 19,99€, senza dubbio inferiori a quelle che si possono trovare nella maggior parte dei titoli free-to-play. In sostanza con 99 centesimi è possibile acquistare una cassa con rifornimenti casuali (di cui uno raro) utili per equipaggiare i cittadini e per far progredire il proprio rifugio. Con 3,99€ è possibile acquistarne 5 e così via. Sta di fatto che questa formula sta funzionando, e data la qualità del gioco gli utenti sono ben più che felici di pagare anche per premiare il lavoro del team di sviluppo.

E pensare che, da quanto affermato proprio da Bethesda, Fallout Shelter non è stato sviluppato per generare introiti ma semplicemente per far conoscere maggiormente Fallout (e Fallout 4) al pubblico. Visto che ci siamo vi aggiorniamo anche sull’arrivo del gioco per Android:

Bethesda è al lavoro su una versione Android del gioco, ma a quanto pare potrebbero volerci addirittura dei mesi prima del suo lancio ufficiale sul Play Store. Più che per motivi di sviluppo potrebbe essere dovuto al fatto che la software house ha lavorato a stretto contatto con Apple per il lancio del gioco ed è probabile che ci sia un accordo per il mantenimento dell’esclusiva per qualche mese. Nell’attesa potete dare un’occhiata al nostro hands-on o scaricarlo dall’App Store se avete un dispositivo iOS.

App Store badge

  • carlol

    Anche se valido come sistema, trovo sia molto più scorretto e potenzialmente dannoso per gli utenti che un’app sia free2play invece che a pagamento.

    Il free2play è free solo all’apparenza e promuove l’addiction dell’utente per fargli pagare il più possibile e/o aumentarne la viralità con bonus legati ai social.
    Le app a pagamento, se fatte bene, mirano ad un’esperienza di gioco più completa per risultare talmente epica da spingere gli utenti a pagarla solo per averne sentito parlare.

    Per me un buon pagamento in app serve a rilasciare risorse o quadri aggiuntivi (o per finire il gioco che altrimenti risulterebbe bloccato a un dato punto), mentre non guardo nemmeno app che hanno questi “pacchettini” che poi, se li sommi, ti accorgi di aver pagato come per l’ultimo gioco della Blizzard..

    • Personalmente apprezzo questo sistema scelto da Bethesda, perché consente ai giocatori che non vogliono spendere soldi di giocare tranquillamente senza attese o “gettoni” da dover acquistare. È più o meno lo stile scelto anche da Rockstar in GTA Online.

      • TheAlabek

        Cosa si compra con soldi veri?

        • Carlo

          Compri dei cestini (ottenibili anche con le quest) che contengono equipaggiamenti (vestiti e armi) o moneta del gioco (tappi) sotto forma di carte di cui almeno una è sempre rara (armi rare vestiti rari o forniture di tappi superiori ai 1000 tappi)

          • TheAlabek

            Ergo a lungo termine diventeranno obbligatorie o vieni facilmente sterminato o impieghi anni. se tutto è ben calibrato per fruttare…aspetto e vedrò i commenti

          • No, non sono assolutamente obbligatorie. Se mandi gli abitanti a esplorare la zona contaminata tornano ogni volta con bottini diversi, tra cui anche roba rara contenuta nei cestini.

          • TheAlabek

            A lungo andare non diventa insostenibile magari sopravvivere e necessario acquistare quindi?

          • Nope 🙂

          • TheAlabek

            Come non fidarsi di te, scarico!

          • Qualche tips: occhio alle risorse, pensa prima a coprire quelle poi le altre stanze, falle subito doppie (le stanze adibite alle risorse, basta costruirle accanto), inizia a mandare subito un paio di cittadini ad esplorare per trovare i primi oggetti. Segui gli obiettivi che sbloccano le box acquistabili anche via in-app 😀

          • TheAlabek

            Grazie dei consigli!
            Sempre gentilissimo

  • Emiliano Dalla

    Few months? merda 🙁

    • Andrea Di Napoli

      :'(

  • M4nder #Je Suis Patatoso

    Addirittura dei mesi?ma si facevano male il cul0 a sviluppare le due app in parallelo?Non so perchè ma ciò alimenta ancora i miei dubbi a riguardo del fatto che apple abbia pagato qualcosa…