Flagship-battery-life-according-to-benchmarks-Xperia-Z3-Note-4-Galaxy-S6-iPhone-6-iPhone-6-Plus-Nexus-6 (1)

La guerra delle batterie: quale top di gamma dura di più?

Giuseppe Tripodi

Probabilmente nessuno avrà motivo di contraddirci se esordiamo sottolineando che il più grande problema degli smartphone moderni è certamente l’autonomia: abbiamo dispositivi in grado di fare praticamente qualsiasi cosa, schermi con risoluzione QHD e processori octa core, ma è ancora difficile trovare una batteria che regga più di qualche manciata di ore.

I colleghi di PhoneArena hanno effettuato una serie di comparazioni, confrontando i risultati di alcuni benchmark con le loro misurazioni: ma prima di addentrarci in qualsiasi comparazione, andiamo a vedere cosa riportano le specifiche tecniche sull’autonomia dei vari modelli messi a confronto

Batteria dati ufficiali confronto top di gamma

Sottolineiamo ancora una volta che fare dei benchmark (e, in generale, dei confronti) sulle batterie lascia un po’ il tempo che trova: l’autonomia varia davvero troppo a seconda di come utilizziamo lo smartphone, di quali app abbiamo installato, della qualità del segnale e così via.
Detto ciò, scopriamo cosa ci suggeriscono i software di benchmark.

Geekbench 3

I test eseguiti da Geekbench per verificare la durata della batteria si basano su una moltiplicazione che coinvolge anche il numero di iterazioni che lo smartphone riesce ad eseguire in un secondo. Inoltre, Geekbench abbassa automaticamente la luminosità dei dispositivi al valore minimo, in modo da testare l’autonomia non considerando lo schermo.
Inutile specificare che questi test lasciano un po’ il tempo che trovano ed infatti il Galaxy S6 (che, nonostante sia indubbiamente un’ottimo smartphone, non è famoso per la sua batteria da 2.550 mAh), risulta al primo posto.

PCMark

Per quel che riguarda PCMark, questo benchmark esegue effettivamente dei test verosimili (navigazione web, foto editing, riproduzione video e tanto altro) a display acceso, per tutta la durata del tempo che fa dal 100% al 20% di batteria residua. Infine, per calcolare l’autonomia effettiva, applica la formula che trovate di seguito. forumula PCMark I risultati ottenuti sono i seguenti:

Confronto batteria benchmark PCMark

Benchmark di PhoneArena

Infine, la redazione di PhoneArena ha realizzato un suo sistema di benchmark che, come PCMark, esegue una serie di test a display acceso e scarica completamente la batteria, partendo dal 100%. I risultati sono stati i seguenti.

Confronto batteria benchmark PhoneArena

Conclusione

Nonostante Geekbench mettesse al primo posto Galaxy S6, è evidente che, tra tutti gli smartphone confrontati, il dispositivo con più autonomia è effettivamente Sony Xperia Z3. Gli altri posti sul podio sono stati assegnati da PhoneArena a Galaxy Note 4 e Galaxy S6, mentre in assoluto le autonomie peggiori sono state registrate da iPhone 6, LG G3 e HTC One M9.

Se volete leggere maggiori informazioni vi rimandiamo all’articolo completo che trovate come link in Fonte: in alternativa, fateci sapere nei commenti quante ore di autonomia fa il vostro dispositivo e, in linea di massima, quanto l’autonomia ha influito nella scelta del vostro ultimo smartphone

Fonte: Phone Arena