Autenticazione orecchio Amazon brevetto

Amazon vuole farci sbloccare lo smartphone con l’orecchio (video)

Giuseppe Tripodi

Amazon ha registrato un nuovo brevetto relativo all’autenticazione dell’utente: non servono più i lettori di impronte digitali, poiché i nostri smartphone potranno riconoscere la forma delle nostre orecchie.

Non si tratta, ovviamente, di un sistema di autenticazione che va a sostituire quelli classici, quanto piuttosto una funzione che può identificare l’utente quando risponde a una chiamata. Inoltre, come specificato dal brevetto, questo sistema può regolare l’audio della telefonata a seconda della distanza del dispositivo rispetto l’orecchio.

LEGGI ANCHE: Bodyprint è il futuro dell’identificazione biometrica su smartphone

Non è la prima volta che si parla di autenticazione tramite la forma delle orecchie che, proprio come le impronte digitali, sono uniche per ogni essere umano. Se volete sapere di più a proposito di questo brevetto, date un’occhiata al video di seguito realizzato dai colleghi di PatentYogi.

Via: The Next Web
  • @lex

    E dopo i mille sensori inutili del primo FlopPhone, questo… Amazon torna a fare tablet 😉

  • “Il tuo orecchio è troppo grosso per essere riconosciuto come input di sblocco.
    È come se tu fossi… ricchione.”

  • Yashal21

    Davvero inutile XD Come novità non è che sia molto accattivante XD