Konami Logo

Konami chiede scusa per la frase “Il futuro del gaming è nel mobile”

Lorenzo Delli

A quanto pare la frase riguardante il futuro del gaming pronunciata dal CEO di Konami ha alzato un vespaio di proporzioni piuttosto elevate, specialmente considerando che una tale provocazione arrivava dopo il divorzio oramai praticamente definitivo da Hideo Kojima.

La suddetta frase riguardava da vicino il mobile gaming, visto che da quanto dichiarato da Hideki Hayakawa, CEO della società, la società di sarebbe concentrata in misura maggiore sul mobile gaming, a discapito quindi di PC e Console.

We are aware that the conjecture surrounding our recent changes has prompted a great deal of anxiety, for which we apologize.

Portavoce Konami

Sono stati sopratutto i fan di celebri IP quali Silent Hill, Metal Gear e PES ad alimentare tale polemica, facendo sì che Konami dovesse correre ai ripari. Continua così il portavoce di Konami:

 The Metal Gear and Silent Hill series, both beloved by countless fans around the globe, are also extremely important to Konami. We have nurtured them with care over many years since their inception, and will continue to produce products for both franchises, but we are not currently at a stage where we can announce the path these future titles will take. Our aim is to continue to build up a comprehensive portfolio of console, arcade, and card game titles for each IP while also making the best possible use of the mobile devices that accompany our customers in their daily life, thus expanding the limits of entertainment and appealing to more and more customers. 

Nonostante tali dichiarazioni siano state rilasciate con l’obiettivo di calmare gli animi, la frasebut we are not currently at a stage where we can announce the path these future titles will take” lascia intuire che Konami non è certa del futuro di IP quali appunto Silent Hill e Metal Gear, e tale incertezza potrebbe suggerire un loro maggior sfruttamento anche in ambito mobile. Anche il CEO di Konami ha avuto modo di dire nuovamente la sua in occasione di un’intervista con NIKKEI:

Konami’s idea of Mobile First is not at all to focus purely on mobile games. Our aim is to continue to build up a comprehensive portfolio of console, arcade, and card game titles for each IP while also making the best possible use of the mobile devices that accompany our customers in their daily life, thus expanding the limits of entertainment and appealing to more and more customers.

Hideki Hayakawa, CEO di Konami

L’obiettivo della società, come quello d’altronde di qualsiasi società, è quello di fare il miglior uso possibile dei propri mezzi (in questo caso le IP) concentrandosi su tutte le piattaforme possibili, compresa quella mobile che permette di raggiungere un maggior numero di utenti. Vedremo quindi in futuro quali saranno le manovre di Konami per accontentare il più possibile sia i fan sia futuri acquirenti/utenti dei propri prodotti.

Fonte: IGN
  • Martino Fontana

    Povero Giorgio, non potrà più fare la battuta…

  • Daniele Freccero

    io lo dico tutti i giorni anche qui i miei amici mi insulta, ma bisogna farsene una ragione ormai è così punto e basta

  • Okazuma

    Non mi piace ma è semplicemente vero che il gaming si sposterà sul mobile

    • Dove eri negli articoli in cui mi davano contro? T_T sembra che io gioisca quando scrivo certe news, quando è semplicemente una constatazione di quello che sta succedendo nel mercato.

      • Okazuma

        :O Chi si è permesso !!!!!
        Purtroppo c’è poco da fare ma, come dici anche tu, IP mercato si sta spostando in questa direzione.
        Nintendo produce giochi per Mobile (l’avete scritto anche voi)
        Squar Enix produce giochi per Mobile (l’ultimo non sembra male)
        Konami vuole produrre per il Mobile
        Se non sbaglio è uscito in esclusiva Mobile un titolo di quelli che hanno tirato fuori Ride con console e PC.

        Chi dice che la direzione non è questa, o è cieco o è tonto XD

        P.S : se ti trattano male di nuovo, dimmelo che li trollo nei commenti per tutto il giorno XD

  • the

    Se ragioniamo in percentuale sembra che la gente sis stia spostando da consolle e pc su dispositivi portatili, ma la realtà è diversa: quelli che giocano su una postazione fissa sono grossomodo sempre quelli, e dubito vorrebbero vedere i propri titoli preferiti sugli smartphone; dall’altra parte adesso si è creata una nuova categoria di persone che, già che hanno uno smartphone che può anche far girare i giochetti, ci giocano. Sono due cose completamente diverse, ma a loro conviene muoversi su mobile, sia per una questione di bacino d’utenza che per semplicità di sviluppo. Dubito però che il gaming vero, da postazione fissa, se ne stia per andare…