Uber iPhone Macchina

L’app di Uber monitorerà la nostra posizione anche quando è in background

Andrea Centorrino

In un recente post sul suo blog, Uber annuncia delle modifiche alla sua policy sulla privacy per l’app Android e iOS: anche quando in secondo piano, l’applicazione monitorerà la nostra posizione, sia che siamo registrati come autisti che come passeggeri.

Al momento, l’app ha accesso alla nostra posizione solo quando è in primo piano. Uber afferma che la modifica è finalizzata a “far incontrare le persone più velocemente”, aggiornando la posizione di autisti e passeggeri in tempo reale. Inoltre, è previsto un accesso ai contatti, in modo da permettere all’utente di condividere particolari offerte promozionali con amici e parenti.

LEGGI ANCHE: Google potrebbe lanciare un servizio di taxi che si guida da solo

La funzione entrerà in essere a partire dal prossimo 15 luglio, e sarà opzionale per chi è già iscritto. Le app che richiedono costantemente la nostra posizione potrebbero essere un rischio, anche se forse in questo caso in Italia non avremo di che preoccuparci.

Via: Phone ArenaFonte: Uber Blog
  • TheAlabek

    Unistall

    • Marco Lazzarotto

      Greenify o Servicely

      • TheAlabek

        Più che altro principio

  • StriderWhite

    Bella storia…Così oltre a conoscere i nostri spostamenti consumerà anche un sacco di batteria…